Altro

Ciambelle all'aceto

Ciambelle all'aceto



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Tagliamo a metà le ciambelle, le puliamo da gambi e semi e le laviamo bene. Li lasciamo scolare.

Nel frattempo preparate la "salamoia". Una parte di aceto e due parti e mezzo di acqua, 1 cucchiaio e mezzo di sale per litro di liquido e zucchero a piacere. Di solito assaggio il succo che ne risulta e mi piace renderlo più dolce, più agrodolce, ma anche salato. Far bollire fino a quando non bolle e aggiungere le ciambelle. Li lasciamo pochissimo finché non si ammorbidiscono un po', non bisogna lasciarli troppo a lungo perché diventano morbidi. Metteremo le ciambelle a scottare quel tanto che basta per coprire la salamoia, non devono essere ammucchiate perché devono essere scottate su tutta la superficie.

Dobbiamo avere a portata di mano i vasetti lavati e scolati perché dobbiamo muoverci velocemente. Fino a quando non mettiamo le ciambelle ad arrostire, la carota va tagliata e riposta nei vasetti.

Metteremo subito nei vasetti le ciambelle che abbiamo tolto dalle scottature, le disporremo bene, ma non troppo affollate in modo che il succo penetri ovunque. Quando abbiamo finito con le ciambelle, lasciamo la salamoia fino a quando non bolle e poi la mettiamo calda, con cura, sopra le ciambelle.

Mettiamo i vasetti con i coperchi abbassati per qualche ora, poi li gireremo e li conserveremo in dispensa fino a consumarli.


Video: Ciambella ciociara! croccante fuori e morbida dentro.. (Agosto 2022).