Altro

La Pizza Margherita compie 124 anni

La Pizza Margherita compie 124 anni



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Martedì prossimo ricorre il 124° anniversario di Margherita Pizza

La pizza Margherita forse sta invecchiando, ma non ha perso il suo fascino classico.

Oltre 100 anni fa, la regina Margherita scrisse una lettera a Raffaele Esposito per la straordinaria pizza che preparava per sé e per suo marito, il re Umberto I, a Napoli, in Italia. Una classica pizza Margherita è semplicissima ed è composta da pomodori schiacciati, mozzarella fresca e basilico.

Se stai cercando di festeggiare, Scott's Pizza Tours offre una serie di tour su base settimanale. Ci sono tour sia a piedi che in autobus che attraversano Manhattan, Queens e Brooklyn, con un Mystery Pizza Quest il 23 giugnord che ti porta in alcuni dei segreti meglio custoditi di New York.

La Crosstown Pizza Walk ti porta attraverso Soho, Greenwich Village, Bowery, Little Italy e NoLita e approfondisce la storia evolutiva della pizza. Per un ambiente più intimo, sono disponibili anche tour privati ​​per compleanni, anniversari o addii al nubilato.

Per una celebrazione più sobria, puoi sempre preparare una pizza Margherita a casa come faceva Raffaele Esposito ai tempi.


L'ex quarterback si dedica alla pizzaiola con il suo ristorante Settebello Pizzeria Napoletana

Aveva chiamato i giochi in un huddle, allenato giocatori di football del college e viaggiato in tutto il paese per le partite, ma Brad Otton, un ex quarterback dell'USC e personaggio eccezionale del Rose Bowl desiderava creare qualcosa di suo.

Quindi ha scambiato il lancio della pelle di maiale con il lancio dell'impasto della pizza.

Ed era pronto per il suo ristorante, Settebello Pizzeria Napoletana, ad essere protagonista.

"Era una grande professione, ma avevo una famiglia giovane e volevo davvero avviare un'impresa", ha detto Otton, 44 anni, al telefono nella sua città natale di Santa Clarita.

Ha trovato la sua risposta quando ha riflettuto sulla sua missione religiosa di due anni nei primi anni '90 nel sud Italia, dove ha sviluppato un amore per la pizza sottile alla napoletana della regione di Napoli.

Otton ha aperto la pizzeria artigianale a Henderson, Nevada, nel 2005 ea Salt Lake City due anni dopo.

È stato un successo con la critica e ha avuto abbastanza successo da gestire un totale di otto location: due nello Utah, due nel Nevada e quattro nel sud della California.

Ma ha progettato il suo ristorante Newport Beach di 2 anni, nel centro commerciale Crystal Cove, per essere il più unico, ha detto, con ulivi che adornano un interno a soffitto aperto.

La location dispone anche di un ampio bar e di un menù che propone una cucina autentica e artigianale ispirata alla tradizione culinaria napoletana.

Poiché Napoli, in Italia, è considerata la culla della pizza, Otton voleva assicurarsi che il processo di produzione della pizza di Settebello seguisse le linee guida di Napoli create più di 200 anni fa.

Il ristorante è uno dei primi ristoranti italiani certificati dall'Associazione Verace Pizza Napoletana negli Stati Uniti, il che significa che Settebello ha ottenuto il sigillo di approvazione dall'organizzazione no profit con sede a Napoli per i suoi metodi di cottura tradizionali e gli standard rigorosi.

Otton ha acquistato attrezzature speciali per il suo ristorante, tra cui un forno a legna a forma di cupola, e immagazzina alcuni ingredienti, tra cui una farina che le linee guida dell'associazione descrivono come avente "un aspetto quasi simile al borotalco".

L'alta pizza da Settebello è affidata alle abili mani del pizzaiolo Alex Moody, che è stato sapientemente addestrato a scolpire le torte dall'impasto e a cuocerle a una temperatura incredibilmente alta nel forno di design italiano.

Moody, 27 anni, ha iniziato nella catena di pizzerie di Salt Lake City come lavapiatti. Si è fatto strada, dallo strofinare i piatti la sera alla preparazione delle insalate al mattino. Pochi mesi dopo, Moody è stato addestrato a fare le pizze.

Due anni dopo diventa capo pizzaiolo.

Stima di aver prodotto mezzo milione di pizze nei suoi quasi cinque anni di pizzaiolo.

Moody ammette di prestare un'attenzione ossessiva al taglio dell'impasto e alla cottura delle torte.

Nessun lotto di pasta è lo stesso, ha detto.

Per preparare l'impasto della pizza, Moody prima sente la farina e determina il livello di umidità, poiché la farina assorbe o disperde l'umidità. Una volta prese in considerazione le variabili, inizierà a crearlo intorno alle 9 del mattino e spera di aver tagliato tutti i cumuli di pasta entro le 21, poiché avranno bisogno di ore di refrigerazione prima di essere trasformati in pizza il giorno successivo.

Per fare una pizza, scolpirà un mucchio di pasta, allungandolo fino a 10-12 pollici di diametro e aggiungendo il bordo.

"Vuoi che sia la forma perfetta che sta tra un pancake e un hamburger", ha detto Moody.

Meno condimenti, meglio è, ha detto Moody, perché l'impasto leggero non può contenere un peso denso.

Poi arriva la cottura: un minuto e 17 secondi è tutto ciò che serve, ha detto.

L'interpretazione della catena della pizza Margherita rimane una delle preferite. Dovrebbe essere consumato entro due o tre minuti, tuttavia, poiché la pizza sottile diventa fredda velocemente, ha detto Moody.

"Dovrebbe avere un odore leggermente dolce e avere una crosta leopardata", ha detto Moody, che è stato influenzato da Don Antonio, un affermato ristorante pizzeria napoletano a Midtown Manhattan.

Ma Settebello non offre solo pizze tirate a mano, ha detto Otton, notando le polpette fatte in casa, i crostini, la focaccia al salmone e una varietà di formaggi, tra le altre selezioni.

Ha detto che gli piace educare gli ospiti per la prima volta sulla cucina napoletana, spiegando che ce n'è per tutti i gusti.

Si sente come se Settebello fosse all'ombra dei vicini Javier e Mastro, ma spera di educare più ospiti per la prima volta sulla cucina napoletana e sul suo fascino per una vasta gamma di gusti.

“Tutte quelle cose che ho imparato nel coaching si applicano al settore della ristorazione. perché è molto competitivo e devi combattere e avere la tua visione", ha detto Otton. “Ho imparato a non arrendermi e concentrarmi su ciò che vuoi fare.”

Si dice che l'omonimo del ristorante porti fortuna. È la carta Settebello di "un popolare gioco di carte in Italia chiamato scopa, e significa 'bellissimi sette'", ha detto Otton. "È il tipo di carta che ti aiuta a vincere la partita".

Settebello è a 7864 E. Coast Hwy., Newport Beach. Per ulteriori informazioni, visitare il sito settebello.net.

Kathleen Luppi era l'editor di intrattenimento per TimesOC e il Daily Pilot. Ha lasciato TimesOC e il Daily Pilot nel 2018. Prima di entrare a far parte di queste pubblicazioni, è stata una giornalista pluripremiata presso l'Orange County Register, dove per sette anni ha contribuito a coprire processi al dettaglio, civili e penali, eventi filantropici e servizi per la casa e il giardino. Ha conseguito la laurea in giornalismo letterario presso l'UC Irvine. (714) 966-4623


Cosa fare con il pane Naan?

L'altro giorno i miei genitori erano in visita e mia madre tra le altre cose mi ha portato un sacchetto di pane naan. È buonissimo da mangiare appena tostato, ma il giorno dopo all'ora di pranzo ho deciso di usarlo come base per una pizza piadina. Quando il tempo (o la volontà) lo permette mi piace fare la mia crostata, ma avendo un crostata già pronta che può essere caricato con praticamente qualsiasi cosa è piuttosto impressionante se me lo chiedi.

L'intero processo dall'inizio alla fine non ci vogliono più di 15 minuti, e dimmi che avendo l

unch come questo pronto in 15 minuti non è fantastico!

Questa idea di utilizzare mozzarella fresca, pomodori e basilico è totalmente ispirata a questa ricetta di NatashasKitchen.com. Dopo aver mangiato quelle tartine al raduno delle mie amiche, potrei o non potrei averle fatte 5 volte. La prima volta che li ho provati, ho sentito che le tartine avrebbero beneficiato di una bella presa d'aglio, quindi da allora le ho fatte ogni volta con l'aglio.

Cos'è la Pizza Margherita?

Come ho poi scoperto, una pizza fatta con mozzarella, pomodoro, basilico & si chiama aglio Margherita, anche se si chiama una combinazione di pomodoro, mozzarella e basilico caprese.

Quindi ecco la pizza di focaccia più semplice che tu abbia mai fatto. Voglio dire, non devi nemmeno grattugiare il tuo formaggio, quanto è facile?


Potrebbe piacerti anche

Non mischiare due concetti diversi come pizza Margherita e pizza Napoletana.

Pizza Napoletana (comprese tre pizze-Margherita, Margherita Extra e Marinara-solo questa include aglio) vs pizza Margherita (senza aglio, solo basilico, pomodoro, mozzarella, olio). donasmrs 17 febbraio 2013

@ googie98-- Sono sicuro che una pietra refrattaria fa un'enorme differenza con la pizza, ma la pizza non è pensata anche per essere cotta in un forno a legna?

Penso che solo così la pizza senta il profumo del legno e i bordi esterni dell'impasto diventano croccanti mentre l'interno rimane morbido. ZipLine 17 febbraio 2013

@anamur-- Fai un ottimo punto nel tuo post. Le pizze Margherita tradizionalmente hanno solo uno o due condimenti che sono fette di formaggio e pomodoro. Quando si aggiungono altri condimenti, non è più davvero una pizza margherita. serenesurface 16 febbraio 2013

Quando sono andato a Napoli, i miei amici italiani mi hanno portato in una famosa pizzeria e mi hanno detto che lì avrei preso la pizza migliore.

Questo ristorante produceva solo un tipo di pizza, pizza margherita e c'era solo un condimento disponibile che era il formaggio. In alternativa potresti prendere del formaggio extra.

Devo dire che questa è stata davvero la migliore pizza che ho mangiato in vita mia. Non riesco nemmeno a descrivere quanto fosse bello. È assolutamente vero che gli ingredienti freschi e la loro semplicità sono ciò che rende così buona la pizza margherita. La salsa di pomodoro era estremamente fresca e il formaggio e l'impasto erano perfetti.

Di conseguenza ho provato a fare la pizza margherita fatta in casa e sono andato in alcune delle migliori pizzerie di New York. Ma nessuno si avvicina nemmeno alla pizza margherita che ho mangiato a Napoli, in Italia. CellMania 25 ottobre 2010

@calabama71: La pizza Margherita è in realtà molto semplice da realizzare. Di solito ne preparo uno un paio di volte al mese. Ci piace mangiarli mentre guardiamo le partite di calcio o un bel film. Gli ingredienti sono:

Pomodori Roma a fette, 2 cucchiai. olio extra vergine di oliva, 1 spicchio d'aglio (tritato finemente), ½ cucchiaino. sale, 1 crosta di pizza acquistata in negozio (a scelta), mozzarella a fette, foglie di basilico fresco (tagliate a julienne) e ¼ di tazza di parmigiano grattugiato fresco.

Unire l'olio d'oliva, i pomodori, l'aglio e il sale in una ciotola. Marinare per circa 30 minuti. Spennellare la pasta della pizza con olio d'oliva. Ricoprite l'impasto con la mozzarella a fette, poi i pomodorini. Condire con un po' più di olio d'oliva.

Cuocere in forno a 450 gradi su pietra per pizza. Puoi usare una padella ma una pietra funziona meglio. Infornare per 10 minuti. Sfornare e guarnire con parmigiano e basilico fresco.

Mi piacerebbe sentire da qualcuno che ha fatto una pizza Margherita. Come lo fai esattamente? googie98 25 ottobre 2010

@ anon27875: Ho ordinato la mia pietra refrattaria su Amazon. Lo adoro assolutamente! Adoro cucinare con esso. Ci faccio sempre le mie pizze fatte in casa. La pietra refrattaria assorbe il calore del forno e poi lo trasferisce al pane.

L'umidità si disperde attraverso la crosta che ti dà l'ottimo pane dalla consistenza leggera e le croste della pizza. Dà alla pizza quella crosta croccante.

Quello che ho io è ½" x 14 ½" x 16 ½".

Dove posso acquistare o ordinare una pietra da forno? Vengo dalla Florida a Boca Raton.


Pizza margherita con autentica crosta napoletana

Ricetta di Pizza e Focaccia Artigianali in Cinque Minuti al Giorno

Porzioni 1 impasto grande per 8 pizzette

Ingredienti

Impasto Crosta Napoletano

  • 3 tazze di acqua tiepida (circa 100 ° F o meno) (680 grammi)
  • 1 cucchiaio di lievito granulato (10 grammi)
  • 1 cucchiaio di sale kosher (17 grammi)
  • 7 1/2 tazze di farina "00" (960 grammi)

Ingredienti per una pizza margherita piccola

  • farina, farina di mais o carta forno per la pala della pizza
  • 8 once di pasta frolla napoletana pronta
  • 1/3 di tazza di salsa di pomodoro a scelta (85 grammi)
  • 3 once di mozzarella fresca, tagliata a pezzi da 1/2 pollice (85 grammi)
  • 6 foglie grandi di basilico fresco, a lamelle sottili
  • olio d'oliva, per condire la pizza prima di infornare

Istruzioni

Impasto Crosta Napoletano

In una grande ciotola da 5-6 litri o in un contenitore per alimenti con coperchio, aggiungere il lievito e il sale all'acqua tiepida. Dagli una mescolata veloce.

Incorporare la farina tutta in una volta con un cucchiaio di legno grande o, preferibilmente, una frusta danese. (Puoi anche mescolare con un robot da cucina per impieghi gravosi con spatola o un robot da cucina da 14 tazze, ma non è necessario.) Non è necessario o consigliabile impastare. Al termine della miscelazione, potrebbe essere necessario utilizzare le mani bagnate per incorporare fino all'ultimo pezzetto di farina.

Coprire con un coperchio non ermetico. Lasciare lievitare l'impasto a temperatura ambiente fino a quando non inizia ad appiattirsi sopra circa 2 ore. Non schiacciare l'impasto! Con questo metodo, stai cercando di trattenere più gas possibile nell'impasto.

Dopo la lievitazione, mettere l'impasto in frigorifero e utilizzarlo nei successivi 14 giorni, l'impasto svilupperà nel tempo le caratteristiche di pasta madre. Una volta refrigerato, l'impasto collasserà e non risorgerà nel contenitore: è del tutto normale per questo impasto.

Prima del primo utilizzo, refrigerare l'impasto per una notte (o per almeno 3 ore) per facilitarne la manipolazione.

Una Piccola Pizza Margherita

Mettere la pietra per pizza su un ripiano nel terzo inferiore del forno. Preriscaldare il forno a 500 ° F. Lasciare preriscaldare la pietra per 30 minuti interi.

Preparate la pala per pizza con farina, farina di mais o carta forno per evitare che la pizza si attacchi alla pala quando la si fa scivolare sulla pietra.

Cospargete di farina la superficie dell'impasto refrigerato. Tirare su e tagliare un pezzo di pasta delle dimensioni di un'arancia che pesa circa 8 once. Sarà utile un coltello seghettato o delle forbici da cucina.

Tenere l'impasto tra le mani, aggiungendo un po' più di farina se necessario in modo che non si attacchi alle mani. Stendete delicatamente la superficie dell'impasto intorno al fondo tutto intorno, ruotando l'impasto man mano che andate a formare una palla. Lavora rapidamente in modo che l'intero processo richieda solo 20-30 secondi. Non vuoi lavorare troppo l'impasto.

Stendete la pasta con le mani poi con il mattarello direttamente sulla pala per pizza preparata. Potrebbe essere necessario cospargere altra farina mentre procedi per evitare che si attacchi. Arrotolare la palla in un tondo di 1/8 di pollice di diametro di circa 12 pollici. (Se l'impasto resiste, lascialo riposare per circa 5 minuti. Quindi si rilasserà e ti permetterà di lavorarci.) Va bene se l'impasto steso non ha una forma perfettamente rotonda. Il rustico è buono.

Spalmare la salsa di pomodoro sull'impasto, lasciando un bordo di circa mezzo centimetro, quindi aggiungere il basilico e il formaggio. Se lo si desidera, versare un filo d'olio d'oliva sulla pizza. Mentre aggiungi i condimenti, continua a testare l'adesione scuotendo delicatamente la buccia. Se stai usando una base di farina o farina di mais, la pizza dovrebbe muoversi liberamente. Se si attacca, usa un raschietto per l'impasto e un po' di farina per liberarlo.

Se stai usando la carta da forno come base, non preoccuparti che l'impasto si attacchi. Trasferirai la pizza preparata sulla pietra preriscaldata con la carta.

Posiziona la punta della pala vicino al retro della pietra vicino al punto in cui vuoi che atterri il bordo più lontano della pizza. Dare alla buccia qualche rapido movimento avanti e indietro ed estrarla bruscamente da sotto la pizza. Se usi la carta pergamena, il trasferimento sulla pietra sarà facile. Per la massima croccantezza, puoi rimuovere la carta dopo circa 4 minuti usando la pala per sollevare con cura la pizza quanto basta per far scorrere la carta da sotto.

Controlla la cottura in 8-10 minuti. L'uso di una spatola può essere utile per riportare la pizza cotta sulla pala. Lasciar raffreddare leggermente la pizza, preferibilmente su una gratella, in modo che il formaggio si rapprenda bene. Divertiti!

Divulgazione: Tieni presente che alcuni dei link di cui sopra potrebbero essere link di affiliazione e, senza alcun costo aggiuntivo per te, guadagnerò una piccola commissione se decidi di effettuare un acquisto dopo aver fatto clic sul link. Ho provato personalmente tutti questi prodotti e li consiglio perché li ho trovati di qualità superiore. Apprezziamo il tuo supporto.


1 libbra di pasta per pizza fresca acquistata in negozio, a temperatura ambiente

8 once. mozzarella fresca, affettata sottilmente

2 pomodori bistecca (8 once ciascuno), affettati

1/2 cucchiaino. Pepe nero appena macinato

1/4 tazza di foglie di basilico fresco

1. Posizionare una pietra per pizza in ghisa sulla griglia centrale del forno e preriscaldare il forno a 500°.

2. Stendete l'impasto in un tondo da 14 pollici su un foglio di pergamena, condite con l'olio d'oliva e guarnite uniformemente con la mozzarella e i pomodori. Cospargere uniformemente con il sale e il pepe.

3. Trasferire la pizza e la pergamena sulla pietra per pizza calda. Cuocere fino a quando la crosta è dorata e il formaggio inizia a rosolare in punti, da 13 a 15 minuti.

4. Trasferite la pizza su un tagliere, cospargetela di basilico e tagliatela a fette.

Suggerimento rapido! "Usiamo un 8 pollici. padella a casa, ma qualunque sia la dimensione della padella che hai funzionerà bene", afferma Gaines. "Ricorda che più piccola è la padella, più spessa sarà la crosta!"


Ricetta pizza margherita naan

Una versione di ispirazione indiana di un classico tutto americano, questa pizza fatta con una base di pasta naan diventerà rapidamente una delle preferite. La ricetta produce circa 250 g (8,8 once) di burro chiarificato che si conserva a tempo indeterminato, se refrigerato. Puoi anche comprare il burro chiarificato da alcuni supermercati o utilizzare l'olio d'oliva al posto del burro chiarificato se preferisci.

Questa ricetta è di Season di Nik Sharma (Chronicle Books, £26). Fotografia di Nik Sharma.

Ingredienti

  • 280 g di farina 00
  • 120 ml di latte intero, riscaldato da 41°C a 46°C (da 105 °F a 115°F)
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di yogurt greco intero intero
  • 1 cucchiaio di burro non salato, fuso
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale marino fino
  • 1 cucchiaio di lievito secco attivo
  • 9,9 once di farina normale
  • 4,2 fl oz di latte intero, riscaldato da 41°C a 46°C (da 105 °F a 115°F)
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di yogurt greco intero intero
  • 1 cucchiaio di burro non salato, fuso
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale marino fino
  • 1 cucchiaio di lievito secco attivo
  • 9,9 once di farina normale
  • 0,5 tazza di latte intero, riscaldato da 41°C a 46°C (da 105 °F a 115°F)
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai di yogurt greco intero intero
  • 1 cucchiaio di burro non salato, fuso
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale marino fino
  • 1 cucchiaio di lievito secco attivo
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo
  • 2 cucchiaini di semi di nigella
  • 2 cucchiaini di fiocchi di peperoncino rosso essiccato
  • 2 cucchiaini di farina di mais o semolino
  • 185 g di pomodorini, tagliati a metà per il lungo
  • 160 g di pomodorini datterino
  • 80 g di mozzarella sminuzzata
  • 1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata
  • 1 cucchiaio di fiocchi di sale marino
  • 2 cucchiaini di farina 00, più una quantità per stendere la pizza
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo
  • 2 cucchiaini di semi di nigella
  • 2 cucchiaini di fiocchi di peperoncino rosso essiccato
  • 2 cucchiaini di farina di mais o semolino
  • 170 g di pomodorini, tagliati a metà nel senso della lunghezza
  • 150 g di pomodorini datterino
  • 2,8 once di mozzarella sminuzzata
  • 1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata
  • 1 cucchiaio di fiocchi di sale marino
  • 2 cucchiaini di farina 00, più una quantità per stendere la pizza
  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo
  • 2 cucchiaini di semi di nigella
  • 2 cucchiaini di fiocchi di peperoncino rosso essiccato
  • 2 cucchiaini di farina di mais o semolino
  • 170 g di pomodorini, tagliati a metà nel senso della lunghezza
  • 150 g di pomodorini datterino
  • 2,8 once di mozzarella sminuzzata
  • 1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata
  • 1 cucchiaio di fiocchi di sale marino
  • 2 cucchiaini di farina 00, più una quantità per stendere la pizza
  • 455 g di burro non salato, a cubetti
  • 16 once di burro non salato, a cubetti
  • 16 once di burro non salato, a cubetti

Particolari

  • Cucina: indiano
  • Tipo di ricetta: Pizza
  • Difficoltà: medio
  • Tempo di preparazione: 60 minuti
  • Tempo di cottura: 25 minuti
  • Servi: 2

Passo dopo passo

Per fare il ghee:

  1. Foderare un colino con alcuni strati di garza e posizionarlo sopra un barattolo pulito e asciutto da 480 ml (16 floz) con un coperchio a chiusura ermetica per contenere il ghee finito. Accantonare.
  2. In una casseruola pesante e media a fuoco medio-alto, sciogliere il burro, mescolando di tanto in tanto con un grande cucchiaio di metallo. Quando il burro inizia a sciogliersi, scremare ed eliminare la schiuma che sale in superficie.
  3. Cuocere fino a quando tutta l'acqua nel burro non bolle e il grasso smette di sfrigolare e diventa di un giallo dorato intenso. I solidi del latte sul fondo della casseruola saranno di colore marrone rossastro. L'intero processo dovrebbe richiedere dai 12 ai 15 minuti.
  4. Togliere la casseruola dal fuoco e versare con cura il liquido attraverso il colino foderato di garza nel barattolo. Sigilla il barattolo e conserva il burro chiarificato in un luogo fresco e buio per un massimo di 3 mesi o indefinitamente in frigorifero.

Per preparare l'impasto naan:

  1. Usando una forchetta, sbatti il ​​latte, l'uovo, lo yogurt, il burro, lo zucchero e il sale in una piccola ciotola. Cospargete con il lievito e lasciate riposare per 5 minuti. Il composto deve risultare spumeggiante in superficie.
  2. Mettere la farina in una ciotola capiente o in un mucchio su un piano di lavoro pulito e fare un buco al centro. Versare il composto di lievito al centro del pozzo. Usando le mani pulite o un grande cucchiaio di legno, mescola gradualmente la farina dalla parete interna del pozzo nel liquido per formare un impasto appiccicoso. Impastare bene per 4-5 minuti.
  3. Ripiegate l'impasto afferrandolo dalla parte inferiore e stendendolo e ripiegandolo su se stesso. Ruota di un quarto di giro e ripeti tre o quattro volte.
  4. Spennellare una ciotola capiente con un filo d'olio e mettere l'impasto nella ciotola. Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare in un luogo buio e caldo fino al raddoppio, circa 4 ore.

Per fare le pizze:

  1. Mettere una teglia o una pietra per pizza su una griglia al centro del forno e preriscaldare il forno a 260°C/500°F/gas mark 10 per 30 minuti.
  2. Dividere l'impasto in due parti uguali e formare delle palline. Copri una pallina con un canovaccio da cucina.
  3. Su una superficie di lavoro pulita e leggermente infarinata, arrotolare la palla rimanente in un cerchio di 4 mm (un ottavo di pollice) di spessore e 30 cm (12 pollici) di diametro. Coprire liberamente con un canovaccio da cucina. Ripetere con la seconda palla di pasta.
  4. Pestare leggermente il coriandolo con un mortaio e un pestello, aggiungere i semi di nigella e le scaglie di peperoncino e mettere da parte.
  5. Prepara una pizza alla volta. Capovolgere una teglia, rovescio verso l'alto, e posizionare un foglio di carta da forno sulla teglia. Cospargere 1 cucchiaino di farina e 1 cucchiaino di farina di mais sulla pergamena per ricoprire uniformemente.
  6. Mettere un cerchio di pasta arrotolato sopra la carta e cospargere con un po' di ghee fuso. Distribuire metà dei pomodori sull'impasto.
  7. Cospargere con metà della mozzarella e 1 cucchiaio di spezie nel mortaio. Far scorrere il cerchio di pasta sull'acciaio da forno preriscaldato, eliminare la carta da forno e chiudere la porta del forno.
  8. Abbassare il fuoco a 220°C/425°F/gas mark 7 e cuocere fino a quando i bordi della crosta iniziano a diventare dorati, da 10 a 12 minuti.
  9. Guarnire con metà dell'erba cipollina tritata e sale in scaglie e condire con un po' di burro chiarificato in più.
  10. Ripetere con il restante cerchio di pasta e l'altra metà degli ingredienti e servire le pizze calde.

Questa ricetta è di Season di Nik Sharma (Chronicle Books, £26). Fotografia di Nik Sharma.

Potrebbe piacerti anche:

Commenti

Vuoi commentare questo articolo? Devi essere registrato per questa funzione


La pizza Margherita è un'opzione per la pizza più salutare poiché ci sono condimenti minimi. La pasta viene stesa in modo che la crosta sia sottile, e la si ricopre con uno strato molto leggero di formaggio.

Infornare questa pizza margherita per 10-12 minuti a 450 gradi. La pizza è pronta quando il formaggio è gonfio e la crosta è dorata e cotta. Se fai due torte più piccole, controllale per circa 5-6 minuti per vedere se sono pronte.

Cucino la mia pizza in una teglia antiaderente posta sopra una pietra per pizza preriscaldata. La pietra extra calda rende la pizza molto più croccante. Se non ne hai uno, non preoccuparti: la pizza risulterà comunque ottima.


Passaggio 2: preparare l'impasto della pizza

(NOTA IMPORTANTE: questa ricetta di pasta è buona per DUE pizze, quindi se vuoi due pizze Margherita, basta raddoppiare la quantità di ingredienti per la guarnizione Margherita, OPPURE puoi completare quella seconda pizza in stile melanzana piccante saltando sul mio compagno istruibile, Fatto in casa pizza piccante alle melanzane)

Questa ricetta per l'impasto è quella che ho da quando frequentavo la classe 8 di Economia domestica e non ha mai fallito. Fa sempre ottime pizze, e può essere utilizzato anche per gustosi calzoni, o anche per una facile focaccia.

1. Cospargere il lievito sopra l'acqua calda. Usa l'acqua più calda che puoi far scorrere dal rubinetto della cucina. NON usare acqua bollente o ucciderai il lievito e l'impasto non aumenterà. Lascia che il lievito "fiorisca" per 5 minuti.

2. Aggiungere l'olio d'oliva, lo zucchero e il sale al lievito e mescolare.

3. Misura la farina in una grande ciotola. Aggiungete il composto di lievito alla farina e, aiutandovi con un cucchiaio di legno, mescolate fino a quando non sarà ben amalgamato. L'impasto apparirà MOLTO appiccicoso - questo è normale, in quanto rende un impasto molto più tenero. NON aggiungere altra farina all'impasto durante questo passaggio.

4. Spennellare o spruzzare dell'olio sui lati della ciotola e sulla parte superiore dell'impasto. Capovolgere la palla di pasta e oliare l'altro lato. Questo aiuterà quando si rimuove l'impasto dopo la lievitazione.

5. Coprire la ciotola con un canovaccio da cucina pulito e far lievitare in un luogo caldo per 1 ora. Cerchi un luogo caldo? Prova sopra il frigorifero, sopra i pensili o sui fornelli mentre preriscalda il forno per il passaggio successivo!


Prepara una pizza Margherita come un italiano. Ecco come.

La Margherita è la campionessa indiscussa dei pesi massimi della pizza. È la pizza che qualsiasi pizzaiolo ordinerebbe per prendere le misure di una nuova pizzeria perché non c'è niente da nascondere dietro a sapori sgargianti che mascherano la qualità dei tuoi ingredienti, dell'impasto e della maestria al forno. Ecco la ricetta di Thom Elliot e James Elliot dal loro nuovo libro, "Pizza".

PIZZA MARGHERITA

Per la salsa di pomodoro

Fa abbastanza per 4 pizze

— 1 lattina da 400 grammi di pomodori San Marzano (o qualsiasi altro pomodoro italiano di buona qualità)

In una ciotola capiente schiacciate a mano i pomodorini. (Questo è il modo in cui lo facevano alla vecchia scuola a Napoli, e per una buona ragione. Se metti i pomodori in un robot da cucina finisci con una salsa deprimente liscia che manca di consistenza.) Una volta che hai schiacciato l'inferno dai tuoi pomodori, aggiungi un pizzico di sale a piacere e il gioco è fatto! Bontà di pomodoro pura e genuina.

Per la pizza

— 1 pallina di pasta per pizza napoletana (vedi sotto)

— 3 once (80 grammi) di salsa di pomodoro

— 3 once (80 grammi) di mozzarella fior di latte, a pezzi o a fette

1. Preriscaldare la griglia (griglia) al livello più alto in assoluto e posizionare una padella grande e resistente al forno (padella) a fuoco alto e lasciare che diventi bollente.

2. Nel frattempo, appiattire e allungare la palla di pasta per fare una base per pizza da 10 pollici.

3. Adagiare la base della pizza nella padella calda e asciutta, quindi, aiutandosi con un mestolo (o un cucchiaio grande), versare la salsa di pomodoro al centro della pizza. Usando il retro del mestolo, fai dei cerchi concentrici per stendere la salsa, iniziando dal centro e finendo a mezzo pollice dal bordo.

4. Quindi, cospargere sopra il basilico (brucerà se messo per ultimo). Grattugiare sopra un po' di parmigiano e condire con l'olio d'oliva.

5. Una volta che la base della pizza avrà preso colore, circa 1-2 minuti, aggiungere la mozzarella, quindi posizionare la padella sotto il grill sul ripiano più alto.

6. Una volta che la crosta ha preso colore, circa 1-2 minuti, la pizza è pronta!

Preparare l'impasto della pizza napoletana:

Con la conoscenza di ogni ingrediente e dei ruoli importanti che ricoprono, ora possiamo realizzare l'impasto della pizza napoletana.

Suggerimento: pesa tutti gli ingredienti prima di iniziare.

— 35 once (1000 grammi) di farina "00" (si consiglia Caputo "blu")

— 2/3 cucchiai (2 grammi) di lievito fresco

— 21 once fluide (620 millilitri) di acqua tiepida

— 30 ​​grammi di sale marino fino

1. Fare una montagna di farina in mezzo al tavolo. Usando il pugno, fai un pozzo profondo nel mezzo della farina, esponendo la superficie del tavolo (trasformando la tua montagna in un cratere lunare).

2. Sbriciolate il lievito nell'acqua tiepida. Usa la tua mano buona per schiacciare il lievito nell'acqua finché non si è sciolto. (Mantieni l'altra mano asciutta per scattare foto di Instagram da mostrare ai tuoi amici.) Riempi il tuo cratere di farina con un terzo del mix di lievito / acqua. Usando la punta delle dita, inizia a fare piccoli movimenti circolari per unire la farina e l'acqua.

3. Inizia a trascinare un po 'più di farina nell'impasto, "sottotagliando" le pareti del cratere con la punta delle dita. Mentre lo fai, il composto al centro diventerà più denso. Una volta raggiunta la consistenza del porridge è necessario aggiungere ancora un po' d'acqua. Non farlo addensare troppo se inizia a formare un impasto troppo presto diventa difficile incorporare il resto dell'acqua. Continuate a trascinare un po' di farina per addensare il composto, poi versate ancora un po' d'acqua per ammorbidirlo, fino ad esaurire l'acqua.

4. Cospargi il sale marino sul composto mentre è ancora molto umido per assicurarti che si sciolga e si disperda uniformemente nell'impasto. Ora usa entrambe le mani per spingere la farina rimanente dall'esterno verso il centro. Mescolare e premere il composto fino a quando tutta la farina non viene assorbita e l'impasto non si forma. Se hai un raschietto per l'impasto aiuta davvero a togliere tutto dal tavolo, ma puoi improvvisare con un raschietto, una spatola o un coltello.

5. Lavorare il glutine impastando l'impasto. Usa il palmo della mano per stendere l'impasto e arrotolarlo, mentre l'altra mano funge da ancora. Sarai in grado di vedere i fili del glutine allungarsi, rompersi, rimettersi insieme e diventare più forti. Continuate così per circa 8 minuti fino a quando l'impasto diventa liscio e lucido. Dovrebbe anche sembrare più stretto ed elastico.

6. Lasciare riposare l'impasto per 10 minuti per rilassare il glutine. Coprire l'impasto con un panno umido o della pellicola trasparente (involucro di plastica) per evitare che l'aria si secchi. Quindi dividete la vostra massa di impasto in porzioni individuali. Consigliamo palline di impasto da 230 g (8 once) per pizze da 10 pollici. Assicurati che le tue palline di pasta siano ben modellate - pizzicate nella parte inferiore e strette sulla parte superiore - quindi posizionale in un vassoio o contenitore a 3 cm (1 pollice) di distanza. Coprire con un coperchio stretto o pellicola trasparente (involucro di plastica).

7. Ora puoi rilassarti. Il lievito prenderà il sopravvento da qui. Lasciare l'impasto a temperatura ambiente per circa 6 ore fino a quando non si espande quasi del doppio, quindi conservare in frigorifero per una notte. Il giorno dopo togliete l'impasto dal frigo per 1-2 ore e riportatelo a temperatura ambiente prima di preparare le vostre pizze.

Ricetta estratta con il permesso da “Pizza” di Thom Elliot e James Elliot, pubblicata da Quadrille nel novembre 2020.


Guarda il video: Pizza (Agosto 2022).