L'uccello

Pollo giapponese


Ingredienti di pollo giapponesi

  1. Coscia di pollo 2 pezzi
  2. Salsa di soia giapponese 3 cucchiai
  3. 2 spicchi d'aglio
  4. Zenzero 2 cucchiaini
  5. Amido di mais 90 grammi
  6. Zucchero 1 cucchiaino
  7. Olio vegetale per friggere
  8. Sale qb
  • Ingredienti principali: aglio, pollo, zucchero
  • Per 4 persone
  • Cucina del mondo asiatica, orientale

Inventario:

Coltello, tagliere, asciugamani da cucina in carta, piano cottura, padella, piatti, spatola da cucina, frigorifero

Cucina giapponese di pollo:

Step 1: prepara l'aglio.

Per prima cosa, sbuccia gli spicchi d'aglio dalla buccia e risciacqua sotto l'acqua corrente. Quindi passiamo a un tagliere e usiamo un coltello per tagliare pezzi sufficientemente grandi. Tagliare l'ingrediente in 4 - 6 parti e metterlo in un piccolo piatto o altro contenitore.

Passaggio 2: preparare lo zenzero.

Ora procedi a sbucciare lo zenzero. Sciacquiamo la radice sotto acqua corrente fredda e ci stendiamo su un tagliere. Con un coltello affilato, tagliamo tutti i rami non necessari, quelli più grandi non possono essere gettati via, ma utilizzati in cucina. È possibile rimuovere la buccia in diversi modi, la cosa principale da ricordare è che la parte tagliata deve essere molto sottile, con uno spessore di solo 1 - 2 millimetri. Il modo più semplice è prendere un coltello speciale per sbucciare le verdure e rimuovere l'intera buccia. Ma se non ce l'hai, prendiamo un cucchiaio o un coltello noioso e raschiamo via la buccia. Tagliare la radice di zenzero in piastre intermedie spesse 5 mm. Quindi mettili in una ciotola di aglio tritato.

Passaggio 3: preparare la marinata.

Versare la giusta quantità di salsa di soia in un piatto o una ciotola profonda, aggiungere zucchero, pezzi di aglio e zenzero. Mescola il contenuto con un cucchiaio fino a quando la maggior parte dei chicchi di zucchero si dissolve e mette da parte.

Passaggio 4: preparare il pollo.

Laviamo il pollo sotto l'acqua corrente, rimuoviamo la pelle, la asciugiamo con carta da cucina e la trasferiamo su un tagliere. Lo liberiamo da ossa, tendini e pellicole e con l'aiuto di un coltello lo tagliamo in pezzi porzionati di dimensioni fino a circa 5 centimetri.

Passaggio 5: decapare il pollo.

Immergi i pezzi di pollo risultanti nella marinata, ricopri con cura tutte le parti con le mani in modo che la marinata arrivi su tutta la superficie della carne e mettila in frigorifero. Lasciare in ammollo per almeno 30 minuti, ma se hai tempo, tieni il pollo per 1 - 1,5 ore. Dopo il momento giusto, estraiamo un contenitore di carne dal frigorifero, versiamo l'amido in un piatto piano e iniziamo a friggere.

Passaggio 6: friggere il pollo.

Accendi la temperatura della stufa ad un livello medio in una padella, versa l'olio vegetale e accendi il bruciatore. Un pezzo, iniziamo a rotolare il pollo nell'amido da tutti i lati. Dopo che tutti i pezzi di pollo sono ricoperti di amido e l'olio si è riscaldato, si procede alla frittura. Distribuiamo il pollo in una padella e soffriggiamo su un lato per 3-4 minuti. Quindi gira la spatola dell'altro lato e friggi nuovamente per 3-4 minuti. Successivamente, gira di nuovo e continua a friggere in questo modo, fino a formare una bella crosta dorata. Mettiamo la carne finita su un bel piatto, saliamo e procediamo a friggere il lotto successivo.

Passaggio 7: servire il pollo in giapponese.

Pollo giapponese servito caldo. Come contorno, puoi cucinare riso tradizionale o servire con purè di patate, pasta bollita, porridge di grano saraceno sfuso e verdure fresche. Il pollo risulta molto gustoso, croccante e con una caratteristica scorza dell'Asia orientale. Buon appetito!

Suggerimenti per le ricette:

- - I prosciutti di pollo possono essere sostituiti con filetto di pollo o petto, anche se la carne bianca per la sua struttura risulterà leggermente più secca dello stesso prosciutto.

- - L'amido di mais può essere sostituito con farina di grano tenero.

- - Per ottenere una deliziosa crosta dorata, i pezzi di pollo possono essere rotolati prima in un uovo di gallina, quindi in cracker giapponesi chiamati panko.