Altro

Mettiti in grembo con telemea


per cominciare prepariamo la maionese come segue: schiacciamo il lievito e lo mescoliamo con 2 cucchiaini di zucchero semolato sopra al quale aggiungiamo metà del latte che è stato un po' scaldato, e poi aggiungiamo un cucchiaio di farina e mescoliamo in modo che non si formano dei grumi e si lascia crescere mayaua 10 minuti.

separare le patate separatamente, lavarle e lessarle.

dopo l'ebollizione, scolare l'acqua e macinare, quindi mescolare con 2 cucchiai di zucchero a velo, le 2 uova e un pizzico di zucchero vanigliato bourbon.

a parte mettete la farina in una ciotola dopo averla setacciata e aggiungete la buccia di mandarino.

quindi aggiungere la maionese montata e il composto di patate, insieme al latte rimasto.

impastare un impasto elastico e lasciarlo lievitare per un'ora.

nel frattempo mescoliamo il telemeau che è stato schiacciato e lo mescoliamo con le uova, lo zucchero, l'essenza di rum e la bustina di zucchero vanigliato bourbon.

a lievitazione avvenuta stendere una sfoglia e dividerla in 4, mettendo al centro di ogni quadrato un cucchiaio di formaggio, quindi unire le estremità in modo da formare un fiore.

le torte vengono fatte lievitare nella teglia, dopodiché vengono unte con il restante uovo sbattuto e spolverizzate di zucchero e messe in forno ben caldo.

lasciare per 45 minuti e rimuovere e spolverare con zucchero a velo!


Giro con cintura - Ricette

Cintura addominale con formaggio di vacca e passito (4 pz X 200 gr)

Piegate con grande cura, con formaggio dolce e uvetta, le torte Poale'n Brâu Vatra Domnească ricordano il sapore dell'infanzia.
Serviti con una tazza di latte o un bicchiere di vino, i lap pie in vita si rivelano una vera delizia.

Cintura con telemea salata e cipolla (4 pz X 200 gr)

Piegate con grande cura, con telemea, cipolla e aneto, le torte Poale'n Brâu Vatra Domnească ricordano il sapore dell'infanzia. Serviti con una tazza di latte o un bicchiere di vino, i lap pie in vita si rivelano una vera delizia.

Questo sito utilizza i tuoi dati solo per comunicare lo stato dei tuoi ordini nel nostro negozio online.

Impostazioni Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza cookie e script esterni per migliorare la tua esperienza. A sinistra sono specificati quali cookie e script vengono utilizzati e come influenzano la tua visita. Puoi modificare le tue impostazioni in qualsiasi momento. Le tue opzioni non influenzeranno la tua visita.

NOTA: Queste impostazioni si applicano solo al browser e al dispositivo che stai attualmente utilizzando.

Biscotti

Questo sito utilizza i cookie! Continuare la navigazione comporta la loro accettazione.

Dati personali

Questo sito utilizza i tuoi dati solo per comunicare lo stato dei tuoi ordini nel nostro negozio online.


BRAU (FORMAGGIO) CON FORMAGGIO SALE (VIDEO RICETTA)

Miei cari, tempo fa vi avevo promesso di preparare la versione salata delle lap-in-the-pie pie. Qui sono riuscita a trovare il tempo per queste deliziose torte soffici, ripiene di formaggio e cipolle verdi. Mmm, una delizia!

Per la farcitura di queste deliziose crostate abbiamo utilizzato il formaggio Telemea, ma potete anche utilizzare la ricotta (dolce) e aggiustare di sale a piacere.

Se sei indeciso e non sai quali torte ti piacciono di più, puoi prepararne metà con formaggio salato e metà con formaggio dolce e uvetta. Se me lo chiedi, preparerei un po' più di impasto in modo da avere dei soffici croissant al cioccolato. Dovrete però rinunciare all'essenza di vaniglia dall'impasto ma potete metterne di più nel ripieno.
E come ulteriore elemento di differenziazione tra i 2 tipi di crostate, ho deciso di piegarle a forma di roselline. I formaggi rosa sono più belli di quelli nella tradizionale forma a busta, non è vero :)
A mio marito sono piaciute molto queste torte al risvolto con formaggio Telemea e cipolle verdi. Ma io preferisco quelli dolci :)

Ingredienti necessari per preparare la ricetta Poale-n brau con formaggio salato

- 500 gr di farina
- 12,5 gr di lievito fresco + 1 cucchiaino di zucchero
- 1 tuorlo
- 250 ml di acqua tiepida
- 1 cucchiaino di sale
- 30 ml di olio

Ripieno di torta in grembo
- 400 gr di formaggio telemea (o feta)
- 4 rametti di cipolla verde
- 2 albumi (a sinistra)

Per le torte unte:
- 1 tuorlo d'uovo mescolato con 1-2 cucchiai di acqua o latte

Opzionale: semi di papavero cosparsi sopra

Preparazione Poale-n belu con formaggio salato

Ho messo l'impasto così preparato in una ciotola leggermente unta d'olio, l'ho coperto con pellicola alimentare e l'ho lasciato lievitare, al caldo, per circa 45 minuti - 1 ora (o fino al raddoppio del volume).
Nel frattempo ho preparato in grembo il ripieno delle torte.
Metto in una ciotola il formaggio grattugiato, gli albumi e il cipollotto tagliato a rondelle (la parte bianca e la parte verde). Ho mescolato bene e messo da parte.

Dopo che l'impasto è lievitato, lo metto sul piano di lavoro cosparso di farina. Ho diviso l'impasto in 11 pezzi.
Ho preso un pezzo di pasta e l'ho steso in un cerchio. Ho messo al centro il ripieno di formaggio.
Con l'aiuto di un coltello affilato ho fatto 4 tagli a uguale distanza, lasciando il centro non tagliato. Ho sollevato una striscia di pasta sopra il ripieno, poi la striscia opposta, tirando delicatamente gli angoli e incollandoli tra loro in modo che non si stacchino. Ho ripetuto con le altre 2 strisce di pasta.
Ho ripetuto con i restanti pezzi di pasta.
Ho messo le torte preparate in questa teglia, le ho coperte con pellicola trasparente e le ho lasciate lievitare per circa 20-30 minuti.
Ho poi unto i lap pie con tuorlo d'uovo mescolato con un po' di latte (o acqua), ho cosparso di semi di papavero e li ho messi in forno preriscaldato (190ºC per il forno elettrico) per circa 20-25 minuti o fino a quando non sono ben arrossati.
Lascia raffreddare le polpette in grembo e poi servile con uno yogurt.


Ricetta girovita

Ingredienti per 12 porzioni:

  • 600 g di farina di alta qualità
  • 3 tuorli
  • 100 g di burro
  • 350 ml di latte caldo
  • 50 g di zucchero semolato
  • 7 g lievito secco (o 30 g lievito fresco)
  • 1 bustina di essenza di vaniglia
  • buccia grattugiata di un limone
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo per unto.

Ingredienti per il ripieno:

  • 500 g di ricotta grassa (tradizionalmente si riempie di soffietto addolcito con zucchero, ma oggi si usa il formaggio di vacca, che è per tutti i gusti)
  • 1 o
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 bustine di zucchero vanigliato
  • 100 g di semola
  • 100 g di uvetta
  • un pizzico di sale.

Metodo di preparazione:

  1. In una ciotola capiente mescolate lo zucchero con il lievito e il latte tiepido. A poco a poco aggiungerete poi i 3 tuorli d'uovo, il burro a temperatura ambiente, oltre alla scorza di limone grattugiata. Riempite con un pizzico di sale, e poi con la farina, che incorporerete poco a poco. Lavorate bene l'impasto fino ad ottenere una composizione omogenea, poi lasciate lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio del volume.
  2. Nel frattempo preparate il ripieno per i vostri piedi. Scolare bene la ricotta, quindi mescolarla in una ciotola capiente con il resto degli ingredienti. Finirai con la semola. Se il ripieno vi sembra troppo morbido, potete riempirlo con un po' più di semolino, in modo che si leghi meglio.
  3. Quando l'impasto sarà cresciuto, lo stenderete con l'aiuto del mattarello, sul piano di lavoro già ricoperto da un sottile strato di farina. L'impasto ben arrotolato verrà quindi tagliato in 12 forme rettangolari uguali, per quanto possibile. Usa un cucchiaio per spalmare il ripieno su ciascuno dei quadrati di pasta.
  4. Per chiudere i formaggi usate la tecnica della piegatura a busta, che è più semplice. Userete l'uovo sbattuto per incollare gli angoli dei formaggi, ma anche per ungerli in modo che una volta sfornati prendano una gradevole tonalità dorata. Alcune massaie della zona della Moldova preferiscono piegare strettamente i formaggi, raccogliendo con le dita gli angoli a forma di falena, nel mezzo.
  5. Appoggiare i piedi in vita, uno accanto all'altro, nella teglia precedentemente ricoperta di carta da forno. Quindi mettete la teglia nel forno preriscaldato a 170 gradi. In non più di 20 minuti saranno pronte. Saranno ben cresciuti e assumeranno una tonalità dorata quando saranno pronti per essere sfornati. Alla fine, per un aspetto più gradevole, potete decorarli con zucchero a velo. Ma tradizionalmente, vengono serviti come tali, senza altre aggiunte.

In Moldova, le casalinghe preparano il grembo alla cintura nei giorni festivi, la domenica o quando fanno l'elemosina. Ecco perché sono tanto più apprezzati, non essendo serviti molto spesso.

Prepara il tuo giro per i tuoi cari, che sia una vacanza o meno. I bambini possono anche portarli confezionati a scuola, da servire come merenda tra i pasti, e gli adulti possono servirli al mattino, a colazione, con un caffè o una tisana.

Se le cosce in cintura non vengono consumate appena preparate, è bene conservarle su un piatto coperto con un canovaccio o in frigorifero, per fare in modo che non si rovinino o si secchino. Puoi riscaldarli nel microonde se ti piacciono più caldi che freddi.

Per un pasto dal sapore tradizionale, servire le gambe in vita dopo piatti come sarmalele o tochitura moldava, insieme a un bicchiere di vino rosso o un forte brandy.


Girovita: per loro vale la pena alzare le mani e mettersi al lavoro

C'è stato un tempo in cui le mie zuppe significavano piantaggine e foglie di prezzemolo raccolte dall'orto e bollite in un pentolino nella cucina estiva. Anche a quel tempo facevo la maionese strofinando l'acqua del rubinetto. Ok, nella ciotola. È quasi incredibile come ricordo ancora quel periodo, ora che io e l'Alzheimer stiamo migliorando ogni giorno.

E se mai ricorderò qualcosa di tutto questo, di certo non dimenticherò mai le torte e le frittelle fatte da mia nonna, le sue torte e le sue meringhe, i martiri moldavi, il vortice e il grembo.

La donna moldava latente nella mia vita è risvegliata alla vita più volte all'anno da varie voglie, e l'altro giorno si è alzata (malmente) di nuovo per qualche giro nella sua cintura.

Ti dicevo che per sbaglio ho fatto una combinazione che si è rivelata una torta perfetta per la torta. Lo trovate qui, con la menzione che questa volta ho usato il latte tiepido al posto dell'acqua.

Dopo averlo impastato e averlo impastato accanto, in attesa che cresca, dividetelo in circa 8-10 pezzi uguali, che stendete con un cannello in sfoglie quadrate più spesse. Al centro di ciascuno mettete un cucchiaio sano di ripieno. Ho mescolato il latte di pecora con il latte di mucca, in proporzioni uguali (si può mescolare anche il soffietto), e un uovo, che fa coagulare il composto durante la cottura.

Quindi raccogliere i bordi della sfoglia sopra il ripieno di formaggio in modo che formi una specie di busta, disporre le torte in una teglia con carta da forno e ungere i piedi nella cintura con l'uovo sbattuto. Prima di metterli in forno caldo, lasciarli lievitare in padella per circa 20 minuti.

In forno deve prima stare a fuoco vivo per 10 minuti, finché non diventa marrone come i moldavi che si mettono i piedi sulla testa, dopodiché, a fuoco lento, a fuoco lento, per altri 20 minuti. Si mangiano caldi, con sopra un pezzo di burro e panna.
[singlepic w = 620 h = 440 float = nessuno]


Torta Poale-n belu & #8211 Una ricetta moldava come a casa

Questa ricetta è un'altra ricetta che mi fa pensare alla casa di mia madre da bambina. Ho imparato personalmente questa ricetta da mia madre e voglio condividerla con voi. Spero ti piaccia. Aumento torta!

Ingredienti dell'impasto:

  • 500-600 g di farina
  • 300 ml di latte
  • 50 g di burro o margarina
  • 2 uova (io ho usato la casa)
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 25 g lievito fresco
  • essenza di vaniglia

Ingredienti per il ripieno:

  • 250 g Formaggio Telemea (mucca, pecora o capra) o feta
  • 2 uova di casa
  • 1 fiala di essenza di vaniglia
  • 200 g grigio
  • 5 cucchiai di zucchero
  • uva passa

Ingredienti per la farcitura:

Preparazione dell'impasto:

In una ciotola mescolate il lievito, un po' di zucchero, un pizzico di sale, due cucchiai di farina e infine un po' di latte tiepido. Mescoleremo fino a quando non saranno omogenei e formeremo la maionese. Ora copriremo la ciotola con un foglio e faremo lievitare la maionese. Il tempo di crescita è di circa 20 minuti.

In 20 minuti metteremo in un'altra ciotola di farina. Nel mezzo faremo un buco dove metteremo la maionese. Su questi aggiungeremo le uova, lo zucchero rimasto, l'essenza di vaniglia e il latte tiepido. Mescolare continuamente fino a che liscio per formare l'impasto. Quando sarà pronta, stendetela sopra cosparsa di farina e iniziate ad impastare per 10 minuti. Sarà molto appiccicoso. Sopra questo aggiungeremo il burro (a temperatura ambiente) e continueremo ad impastare fino a renderlo spumoso. Ora faremo lievitare l'impasto, in un luogo caldo per un'ora, in modo che diventi molto soffice.

Come preparare il ripieno:

Consiste nel mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola. Mescoleremo gradualmente il formaggio, le 2 uova, la fiala di essenza di vaniglia, il semolino, lo zucchero e l'uvetta. Mescolate continuamente fino a creare una composizione omogenea e cremosa. Il ripieno è pronto!

Come preparare le torte:

Dopo che l'impasto sarà lievitato per un'ora, lo prenderemo e lo divideremo in 3 parti uguali. Inizieremo creando un foglio rettangolare che taglieremo in 4 parti uguali (quadrati). Al centro di ogni quadrato aggiungeremo il ripieno. Alla fine prendiamo i 4 angoli e li uniremo al centro premendo un po' su di essi per incollarli. Ripeteremo questo procedimento fino alla fine dell'impasto e del ripieno.

Prepariamo ora una teglia, foderata di carta da forno, nella quale appoggeremo le crostate.

Per avere delle torte perfette, dovremo farle lievitare ancora fino al raddoppio del volume.

Quando le nostre torte saranno perfette, le ungeremo con l'uovo sbattuto e cospargeremo di zucchero semolato.

Nel frattempo preriscaldare il forno a 170°C. Metteremo le torte in forno, cuocendo per 25-30 minuti.

Quando le torte saranno pronte, toglietele dal forno e ungetele con un po' di zucchero sciolto in acqua. Ha un effetto brillante e produce una deliziosa crosta.


Poale'n brau

Piegate con grande cura, con formaggio dolce e uvetta, le torte Poale'n Brâu Vatra Domnească ricordano il sapore dell'infanzia.
Serviti con una tazza di latte o un bicchiere di vino, i lap pie in vita si rivelano una vera delizia.

Cintura con telemea salata e cipolla (4 pz X 200 gr)

Piegate con grande cura, con telemea, cipolla e aneto, le torte Poale'n Brâu Vatra Domnească ricordano il sapore dell'infanzia. Serviti con una tazza di latte o un bicchiere di vino, i lap pie in vita si rivelano una vera delizia.

Prodotti

Questo sito utilizza i tuoi dati solo per comunicare lo stato dei tuoi ordini nel nostro negozio online.

Impostazioni Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza cookie e script esterni per migliorare la tua esperienza. A sinistra sono specificati quali cookie e script vengono utilizzati e come influenzano la tua visita. Puoi modificare le tue impostazioni in qualsiasi momento. Le tue opzioni non influenzeranno la tua visita.

NOTA: Queste impostazioni si applicano solo al browser e al dispositivo che stai attualmente utilizzando.

Biscotti

Questo sito utilizza i cookie! Continuare la navigazione comporta la loro accettazione.

Dati personali

Questo sito utilizza i tuoi dati solo per comunicare lo stato dei tuoi ordini nel nostro negozio online.


"Giro per la cintura" come quando la nonna era una bambina contro il "giro per la cintura" moderno, cresciuto ed educato in città

Dolce tradizionale moldavo, che ha subito dei cambiamenti con l'emancipazione dei gusti.

Il nome "giro nella cintura" deriva da donne che indossavano catrinţa. Per essere più leggeri nei movimenti durante il lavoro, sollevavano l'angolo del gatto e lo afferravano per la vita.

Quando era nonna, le sue "gambe in grembo" erano fatte con formaggio a soffietto addolcito con lo zucchero.

I leggings con formaggio dolce sono una moda urbana moderna. La ricetta tradizionale è conservata nel paese. Vengono dati come elemosina alle tenute invernali o quando entrano nel digiuno pasquale.

La versione a digiuno del "giro di vita" sono le torte di cavolo o cavoli, che sono fatte con cipolla e crauti stagionati nell'olio con pepe. Fanno l'elemosina soprattutto al popolo di Ovidio.

"Giro in vita" come una donna quando era nonna (20 pezzi)

  • 1000 g di farina
  • 4 uova
  • 400 ml di latte caldo
  • 250 ml di olio
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di lievito
  • 1 cucchiaino di sale
  • 800 g di soffietto o latte di pecora impastato, o pecorino impastato con sale
  • 4 uova.

In una tazza strofinare il lievito con un cucchiaio di zucchero, sul quale versare qualche cucchiaio di latte tiepido. Aggiungere 1 cucchiaio di farina e mescolare bene. Lasciar lievitare in luogo tiepido per circa 30 minuti.

In una ciotola mettete la farina sulla quale avrete versato il lievito, il latte tiepido, le uova, il sale e lo zucchero. Impastate energicamente per 15-20 minuti, poi aggiungete il latte tiepido, poco alla volta, fino a quando non sarà tutto incorporato e l'impasto si staccherà dalle mani e dalla ciotola. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per 1-2 ore.

Nel frattempo preparate il ripieno di formaggio e uova.

Dopo che l'impasto è lievitato, dividerlo in 20 parti uguali.

Ungete d'olio un tagliere, stendete sulla spianatoia ogni pezzo di pasta, dello spessore di circa mezzo dito, e riempitelo con un cucchiaio di ripieno di formaggio. Sollevare i "piedini" della pasta sopra il ripieno di formaggio e incollare con l'uovo. Lasciar lievitare per altri 20-30 minuti.

Ungete una teglia con burro o olio, adagiate i tortini, ungete con l'uovo e mettete in forno caldo a 180-200°C, dove durano 30-40 minuti.

Quando era nonna, lo faceva una volta in grembo / Solo con formaggio salato.

Sono andati con un vino bianco secco.

Revers moderni, come in città (20 pezzi)

  • 1000 g di farina
  • 4 uova
  • 400 ml di latte caldo
  • 250 g di burro o 250 ml di olio
  • Zucchero (150g
  • 50 g di lievito
  • 1 cucchiaino di sale
  • buccia grattugiata di due limoni.
  • 800 g di formaggio vaccino ben sgocciolato
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di sale
  • 50 g di semola o 60 g di farina
  • Zucchero (150g
  • 100 g di uvetta
  • buccia grattugiata di 2 limoni
  • 2 cucchiai di essenza di vaniglia.

La preparazione delle torte è fatta esattamente come i loro sorrisi dei tempi della nonna, solo gli ingredienti del ripieno sono diversi, la tecnologia è la stessa.

A cottura ultimata spolverizzate con zucchero a velo vanigliato.

Un pensiero su & ldquo; "giro per la cintura" come quando la nonna era una ragazza contro "giro per la cintura" moderno, cresciuto ed educato in città & rdquo

da entrambe le reti unisco il pecorino salato in proporzione minore con il pecorino e il limone, l'arancia, la vaniglia e il rum grattugiati e metto anche una manciata di uvetta e se metto 6 uova, aggiungo 6 cucchiai di zucchero, da qui risulta un delizioso ripieno per il girovita e per la torta & #8230Mi sono concesso solo un'idea.


Girovita, le torte più soffici e fragranti

La ricetta che sto per darvi è testata e riprovata perché se c'è una cosa che non mi piace quando si tratta di crostate di qualsiasi tipo, è l'impasto tipo pane, insapore, secco, insipido, duro. Per me, la torta è soffice o non ci preoccupiamo di farla. E quando si tratta del girovita, la composizione del formaggio deve essere parte integrante dell'impasto, quando lo addendi non sai qual è l'impasto e quale il formaggio. Lascia che sia un assaggio completo di lanugine e aroma.

Ora che ti abbiamo fatto venire l'acquolina in bocca, mettiamoci al lavoro!

La ricetta non ha segreti, la differenza tra questa e quella che trovi su internet sta nelle quantità degli ingredienti, e come in ogni altra ricetta, nella loro qualità. Usa il lievito fresco se ce l'hai, 000 farina tipo torta se puoi e il miglior formaggio di mucca che puoi trovare. Il mio era Pilos, della Lidl.

Ingrediente:

  • 600 gr 000 di farina
  • 30 gr lievito fresco o 10 gr secco
  • 350 ml di latte tiepido
  • 50 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 100 gr di burro fuso (e raffreddato)
  • scorza di limone (bio richiesto)
  • un po' di sale
  • 500 gr di formaggio vaccino
  • 2 uova intere
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di semola
  • essenza di vaniglia
  • scorza di limone (bio richiesto)
  • 1 uovo per unto

Preparazione:

Step 1: Metti lo zucchero, un po' di latte tiepido (dai 350 ml) e un cucchiaio di farina (dai 600 gr) sul lievito e lascialo lievitare un po'. Circa 10-15 minuti.

Step 2: In una ciotola capiente ho messo la farina, ho aggiunto al centro il lievito, il resto del latte tiepido, il burro fuso e i 3 tuorli d'uovo. Ho impastato il tutto fino a che tutti gli ingredienti non fossero stati omogenei, e poi ho iniziato ad impastare. Alla fine ho aggiunto sale in polvere e scorza di limone. L'impasto è morbido, fine e molto soffice, un miracolo per il rilassamento delle mani e della psiche. Dopo averlo impastato per qualche minuto, ho coperto la ciotola e ho lasciato lievitare per circa un'ora.

Step 3: Nel frattempo, mi sono occupata della composizione. In una ciotola ho mescolato la ricotta, le 2 uova a temperatura ambiente, lo zucchero, l'essenza di vaniglia, la scorza di limone e il semolino. Ho mescolato il tutto con un cucchiaio. La quantità di semola dipende molto dal tipo di formaggio utilizzato. La composizione dovrebbe sedersi su un cucchiaio, come una crema densa. Non correre.

Step 4: Dopo un'ora, ho scartato l'impasto lievitato molto bene, sembra una soffice palla di nuvole e l'ho diviso in 4.

Da ogni pezzo ho steso un foglio alto circa mezzo centimetro che ho diviso in due per ottenere 4 quadrati uguali.

Su ogni quadrato ho messo un cucchiaio di composizione che ho steso un po' (per non mangiare pasta vuota sui bordi e avere composizione solo nel mezzo), ho unito gli angoli al centro (unire in diagonale) una volta e poi, una volta di nuovo e li metto nel vassoio. Li ho unti con l'uovo e li ho lasciati lievitare per altri 10-15 minuti.

Passaggio 5: ho preriscaldato il forno a 180 gradi e li ho lasciati per 10 minuti, quindi ho abbassato la temperatura a 160 gradi e li ho lasciati per altri 15 minuti.

Sono estremamente soffici e gustosi, e anche l'insolito portoghese della casa con dolci al formaggio li ha divorati!

*** "Il destino della mamma è una rappresentazione con un tocco ironico-divertente della vita familiare di oggi,
così come l'universo interiore della donna contemporanea, travagliata e sovraccarica. Dina a
ha trovato la soluzione per lasciarsi, come donna, nella guida del riconosciuto istinto e intuito femminile
come salvatore, oltre a una buona educazione, cioè ciò che sai dopo aver dimenticato tutto. ” Questo è il mio libro


Metodo di preparazione

Per l'impasto:
Mettere la farina, le uova, il sale, scaldare il latte e mettere lo zucchero (un bicchiere) a sciogliere.A parte fare la maionese con un po' di latte, lievito e due cucchiai di zucchero, e ovviamente mettere sopra la farina con 2 bustine di zucchero vanigliato e limone e impastare bene e con lo strutto riscaldato.
Dopo averlo ben impastato, lasciate lievitare per 40 minuti.

Grattugiare il formaggio attraverso la piccola parte, mettere due uova sopra lo zucchero vanigliato, un bicchiere di zucchero e la scorza di limone, masticare bene e aggiungere il semolino in modo che non sia molto morbido.


Prendete l'impasto, stendetelo a mano, mettete 2 cucchiai di formaggio e avvolgetelo in una busta, e mettete tutti i tortini nella teglia unta.


Video: Vibrazioni - Ora di Cena Orgoglio (Dicembre 2021).