Altro

3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia

3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Domaines Paul Mas Astelia Rosé 2015 (15$)

Non è un segreto che sono un fan dei vini di alto valore di Domaines Paul Mas; Ho scritto su molti di loro qui di recente, tra cui l'irriverente linea di bilancio Arrogant Frog. Questa offerta, Astelia, è composta per il 40% ciascuna granata e mourvèdre, integrato del 20 percento syrah. Ho assaggiato frutta rossa, un po' di frutto della passione e scorza di lime nel finale rinfrescante e moderato. Mas suggerisce di abbinare il vino al salmone, che vorrei cuocere in camicia e servire freddo, ma andrebbe a completare qualsiasi numero di piatti estivi e può essere semplicemente gustato da solo, preferibilmente all'ombra di un grande albero; è un vino estivo delizioso e semplice.

Barton & Guestier Côtes de Provence Passaporto 2015 ($15)

Questo è un vino sorprendentemente buono per il prezzo, una miscela di granata (50 percento), cinsault (30 percento) e syrah (20 per cento). Questo rosé vincitore della doppia medaglia d'oro è un elegante salmone chiaro nel bicchiere, vanta frutti di bosco maturi e fiori bianchi al naso e termina con un po' di ribes rosso e scorza di limone al palato. L'equilibrio frutta-acido è quasi perfetto, con una sensazione setosa in bocca e un finale fresco. È un vino delizioso, e lo abbinerei a pesce semplicemente alla griglia ea piatti estivi più sostanziosi; potrebbe gestire entrambi con aplomb. Il vignaiolo, Barton & Guestier, è il più antico négociant in Bordeaux, ed è stato il primo spedizioniere di vino a introdurre i vini francesi sulle coste americane (con l'assistenza di il nostro amato terzo presidente (e noto enofilo), Thomas Jefferson.

Barton & Guestier La Villa Barton Costa di Provenza 2015 ($ 20)

Altro vincitore di B&G, questo vino è un po' più raffinato del Passeport, vanta notevoli elementi minerali che esaltano le note fruttate, floreali e agrumate sia al naso che al palato. La pesca bianca emerge a metà palato, creando un'esperienza di degustazione meravigliosamente stratificata. In bocca è leggermente setoso, e il finale può essere descritto come succoso, con molta freschezza e una piacevole acidità. Servirei questo vino con tutti i tipi di cibo mediterraneo, ma si abbina magnificamente con una crostata di porri e caprino e ha seguito con grazia in un corso di zuppa di pesce. Formidabile!


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della presa della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai diner americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto casual e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "a cascata", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha un piccolo tocco su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, un consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in realtà di poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha un piccolo tocco su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai diner americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto casual e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in realtà di poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha un piccolo tocco su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai diner americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto casual e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "a cascata", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai diner americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto casual e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "a cascata", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


3 rosé francesi convenienti giusto in tempo per il giorno della presa della Bastiglia - Ricette

13 luglio 1999
Web pubblicato alle: 18:43 EDT (2243 GMT)

Di Wendy Wolfenbarger
Editor di cibo interattivo

ATLANTA (CNN) - Il cibo francese non deve essere elaborato, ingrassante o dispendioso in termini di tempo. I piatti sbarazzini e pesanti della cucina più famosa del mondo erano riservati ai principi, non ai contadini. Quindi rinuncia al foie gras e celebra il vero spirito del giorno della Bastiglia: mangia come farebbe l'uomo comune: cibo semplice, fresco e abbondante.

I cibi da bistrot sono più popolari che mai e sempre più cuochi scrivono dei piaceri della cucina provinciale. Anche lo chef Daniel Boulud del celebre ristorante di New York "Daniel" sta progettando un libro di ricette rustiche per il cuoco di casa.

L'ultimo decennio ha portato una rinascita della cucina francese, poiché i ristoranti raffinati hanno servito i piatti tradizionali e i bistrot e le brasserie chic sono sorti sulla scena gastronomica americana.

Ma il francese non ha ancora una presa salda sui consumatori poiché italiani, cinesi, messicani e altri stili alimentari popolari dominano le offerte per pasti facili e veloci. Non esiste un "francese da asporto".

Michael Roberts, consulente di ristoranti e autore di "Parisian Home Cooking", afferma che il cibo francese è descritto come il cibo di fascia alta servito nei ristoranti. Ma il cibo preparato nelle cucine domestiche non è così complesso.

"Nessuno cucina a casa come cucina nei ristoranti, sarebbero tutti morti", ha scherzato Roberts. "La cucina casalinga non è affatto di moda. La cucina francese consiste in poche centinaia di ricette tramandate. Ognuno ha una piccola svolta su quella che è una ricetta classica".

Il brusio dei bistrot

I bistrot e i caffè sono popolari in America, ma tendono ad essere più "arroganti", forse fuorvianti potenziali cuochi, afferma Daniel Young, critico di ristoranti per il New York Daily News e autore del "The Paris Café Cookbook".

Young paragona i bistrot francesi ai commensali americani, o meglio ancora, ai ristoranti per camionisti, piuttosto informali e convenienti.

Young dice che una tendenza a Parigi è la gastronomia "trickle-down", dove caffè e bistrot imitano le tendenze dei migliori ristoranti, riducendo gli ingredienti e semplificando la preparazione. "Per il cuoco di casa, è lo stesso vantaggio", dice.


Guarda il video: La Francia si riappropria del giorno della presa della Bastiglia (Agosto 2022).