Altro

La FDA annuncia nuove proposte per la sicurezza alimentare

La FDA annuncia nuove proposte per la sicurezza alimentare


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un anno dopo che il presidente Obama ha firmato il Food Safety Modernization Act, la FDA ha finalmente rilasciato due nuove regole che gli esperti dicono aggiornare le normative sulla sicurezza alimentare per il 21° secolo.

I regolamenti mirano a ridurre i circa 3.000 decessi annuali per malattie di origine alimentare. La prima regola della FDA propone che le aziende e le aziende alimentari scrivano specificamente piani per identificare potenziali pericoli e le misure necessarie per affrontarli. Le imprese devono inoltre verificare che tali metodi funzionino, delineando piani di correzione per eventuali problemi che potrebbero sorgere.

"La legge sulla modernizzazione della sicurezza alimentare della FDA è una legge di buon senso che sposta l'attenzione sulla sicurezza alimentare da reattiva a preventiva", ha affermato il segretario alla salute e ai servizi umani Kathleen Sebelius in un comunicato stampa. Così la seconda parte della legge ha stabilito gli standard per la coltivazione, la raccolta, l'imballaggio e la conservazione dei prodotti in sicurezza.

Le proposte includono ispezioni del sistema idrico all'inizio di ogni stagione di crescita, procedure stabilite per l'utilizzo di letame compostato di animali, oltre a strutture igienico-sanitarie obbligatorie per i lavoratori agricoli. Sono state inoltre precisate le pratiche igieniche di base per i lavoratori e gli standard igienico-sanitari per attrezzature, strumenti ed edifici.

Sebbene la maggior parte di queste pratiche siano già state implementate nelle principali aziende alimentari, riferisce l'AP, il vice commissario della FDA per gli alimenti e la medicina veterinaria Mike Taylor ha definito queste regole l'inizio di "una nuova era. Dovremmo avere meno focolai, meno malattie e minore interruzione dell'approvvigionamento alimentare".

L'Unione dei consumatori ha applaudito questi cambiamenti, soprattutto quando l'attenzione si sposta sulla prevenzione. "Secondo le vecchie regole, abbiamo reagito alle contaminazioni alimentari dopo che si sono verificate. L'obiettivo qui è prevenire epidemie mortali prima che le persone si facciano male. Siamo ansiosi di approfondire queste regole proposte in modo da poter rivedere e commentare le dettagli", ha dichiarato Ami Gadhia dell'Unione dei consumatori in un comunicato.

Nei prossimi mesi verranno rilasciate ulteriori regole sulla sicurezza del cibo importato, ha detto Taylor a USA Today. Il testo completo della legge può essere letto su Sito web della FDA.


La FDA propone nuove regole di sicurezza alimentare, punta a una maggiore responsabilità

Venerdì i regolatori statunitensi hanno proposto nuove regole sulla sicurezza alimentare che mirano a rendere i trasformatori alimentari e le aziende agricole più responsabili della riduzione delle malattie di origine alimentare che uccidono o fanno ammalare migliaia di americani ogni anno.

Le nuove regole, richieste dal Food Safety Modernization Act (FSMA) che è stato firmato in legge due anni fa, sono state annunciate venerdì dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti.

"Questi regolamenti proposti sono un segno di progresso", ha affermato Caroline Smith DeWaal, direttore della sicurezza alimentare presso il Center for Science in the Public Interest, che è stato un critico della FDA. "La nuova legge dovrebbe trasformare la FDA da un'agenzia che rintraccia i focolai dopo il fatto a un'agenzia focalizzata sulla prevenzione della contaminazione alimentare in primo luogo".

Circa un americano su sei soffre di una malattia di origine alimentare ogni anno e circa 3.000 muoiono, ha affermato la FDA. Gli Stati Uniti hanno avuto numerosi focolai di malattie di origine alimentare legate a salmonella, E. coli e listeria.

La malattia alimentare è stata collegata a lattuga, melone, spinaci, peperoni e arachidi.

"Stiamo facendo un grande passo avanti per la sicurezza alimentare proponendo gli standard che ci aiuteranno a prevenire i problemi di sicurezza alimentare piuttosto che limitarci a reagire ad essi", ha affermato Michael Taylor, vice commissario della FDA per gli alimenti e la medicina veterinaria.

In base alle nuove regole, i produttori di alimenti da vendere negli Stati Uniti, sia prodotti in una struttura estera che nazionale, dovrebbero sviluppare un piano formale per impedire che i loro prodotti causino malattie di origine alimentare.

La regola richiederebbe anche loro di avere piani per correggere eventuali problemi che si presentano.

Le aziende saranno tenute a documentare i loro piani ea tenere registri per verificare che stiano prevenendo i problemi. Gli ispettori saranno in grado di controllare il programma per far rispettare gli standard di sicurezza, il che dovrebbe migliorare "drasticamente" l'efficacia delle ispezioni, ha affermato Taylor.

Sebbene molti trasformatori alimentari abbiano già documentato piani di sicurezza alimentare, la nuova regola stabilisce i requisiti per "tutte le aziende in tutte le materie prime", ha affermato.

Una seconda regola propone requisiti standard di sicurezza per le aziende agricole che producono e raccolgono frutta e verdura. Le aziende agricole dovrebbero soddisfare gli standard nazionali per la qualità dell'acqua applicata alle loro colture, poiché l'acqua è spesso un percorso per i patogeni.

L'attuazione delle nuove regole aumenterà i costi per alcune aziende alimentari e aziende agricole, ha affermato Taylor. Inoltre, la FDA avrà bisogno di soldi per riqualificare gli ispettori e attuare le regole, ha affermato Taylor.

Il Food Safety Modernization Act è stata la prima revisione della sicurezza alimentare in oltre 70 anni negli Stati Uniti ed è stata firmata nel gennaio 2011.

Le proposte hanno seguito una serie di incontri tra funzionari della FDA e gruppi di consumatori, interessi aziendali, ricercatori e altri.

I critici hanno accusato la FDA di aver trascinato i piedi nell'attuazione dei requisiti della nuova legge. Lo scorso agosto, il Center for Food Safety ha citato in giudizio la FDA per aver mancato diverse scadenze fissate dalla legge.

Gli standard per l'analisi e la documentazione dei rischi erano scaduti lo scorso luglio e gli standard per la produzione e la raccolta sicure di frutta e verdura erano scaduti lo scorso gennaio.

Entro i prossimi mesi, la FDA spera di emettere una proposta di norma sui controlli preventivi per i mangimi animali, nonché proposte di regolamenti relative alla responsabilità degli importatori per la sicurezza alimentare.

La FDA sta anche fissando requisiti per il trasporto sicuro degli alimenti e per stabilire standard per cercare di prevenire la contaminazione intenzionale degli alimenti.


La FDA propone nuove e radicali regole di sicurezza alimentare

La Food and Drug Administration ha proposto regole radicali per ridurre le malattie di origine alimentare che uccidono migliaia di americani ogni anno e, nel processo, trasformarsi in un'agenzia che previene la contaminazione, non una che si limita a indagare sulle epidemie.

Le regole, redatte tenendo conto di standard rigorosi in California e in alcuni altri stati, consentono l'attuazione del famoso Food Safety Modernization Act che il presidente Obama ha firmato due anni fa in risposta a una serie di epidemie mortali dovute a spinaci, uova, burro di arachidi e prodotti importati.

La prima regola proposta richiederebbe ai produttori nazionali ed esteri di cibo venduto negli Stati Uniti di elaborare un piano per prevenire e affrontare la contaminazione dei loro prodotti. I piani sarebbero aperti alle revisioni federali. La seconda regola affronterebbe la contaminazione di frutta e verdura durante la raccolta.

Secondo la FDA, un americano su sei soffre di una malattia di origine alimentare ogni anno, un "fardello sostanziale" per il paese. Di coloro che si ammalano, circa 130.000 finiscono ricoverati in ospedale e 3.000 muoiono.

Un focolaio di salmonella nel burro di arachidi lo scorso autunno ha spinto la FDA a chiudere un impianto di produzione del New Mexico di Sunland Inc. e ad avviare un richiamo di massa da parte di rivenditori come Trader Joe's. Anche un'epidemia di listeria in diversi stati lo scorso anno ha ucciso dozzine di persone.

"La legge sulla modernizzazione della sicurezza alimentare della FDA è una legge di buon senso che sposta l'attenzione sulla sicurezza alimentare da reattiva a preventiva", ha affermato venerdì il segretario alla salute e ai servizi umani Kathleen Sebelius nel rilasciare le proposte.

Le epidemie degli ultimi anni hanno spinto i sostenitori dei consumatori e gran parte dell'industria alimentare a sostenere standard più rigorosi.

Molti hanno accolto con favore le regole proposte, anche se i sostenitori dei consumatori hanno sottolineato che gli standard sono stati ritardati alla Casa Bianca un anno dopo la data di scadenza stabilita dal Congresso, suscitando preoccupazioni sul fatto che l'amministrazione Obama abbia cercato di evitare qualsiasi ricaduta politica in un anno elettorale.

La legge sulla sicurezza alimentare del 2011, la revisione più completa dell'industria alimentare in 70 anni, doveva essere basata su tre serie di regolamenti, non solo sui due emanati venerdì, ha affermato Caroline Smith DeWaal, direttrice della sicurezza alimentare presso il Center for Science in the Public Interest, un gruppo di difesa dei consumatori di Washington.

La terza regola, che deve ancora essere emessa, stabilirebbe in che modo gli importatori di alimenti verificherebbero che i prodotti che portano soddisfino gli standard statunitensi.

L'anno scorso più di 800 casi di malattia sono stati causati negli Stati Uniti da scaglie di tonno, meloni, mango e ricotta importati contaminati, ha affermato DeWaal, citando i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

"Dovrebbe essere uno sgabello a tre gambe in termini di protezione dei consumatori", ha detto DeWaal, "e manca ancora una gamba".

La FDA ha affermato che lo sviluppo delle nuove complesse regole ha richiesto tempo in quanto ha consultato "consumatori, governo, industria, ricercatori e molti altri" e "ha studiato, tra molte altre fonti, l'accordo di marketing delle verdure a foglia verde in California". Ulteriori regole "seguiranno presto", ha affermato l'agenzia.

Il California Leafy Green Products Handler Marketing Agreement, formato nel 2007 dopo un E.coli focolaio legato alle colture di spinaci, impone agli agricoltori di finanziare gli audit governativi dei loro processi di sicurezza alimentare. I coltivatori di meloni in California hanno un accordo simile e l'anno scorso lo ha reso obbligatorio, ha affermato Stephen Patricio, presidente di Westside Produce a Firebaugh, in California, che coltiva, confeziona e spedisce i meloni.

"La California ha i requisiti più severi", ha detto Patricio. "È la cultura della sicurezza alimentare che è importante e gli agricoltori della California hanno lavorato sulla cultura della sicurezza alimentare per un decennio".

Di conseguenza, non ci si aspetta che le normative federali proposte impongano cambiamenti sostanziali nel modo in cui vengono gestite molte colture in California. I meloni nello stato hanno anche un codice obbligatorio su ogni scatola spedita che consentirebbe alle autorità di monitorare da dove proviene il frutto e quando è stato raccolto, una politica proposta nei nuovi regolamenti.

Eric Hanagan ha già implementato alcune delle politiche suggerite nelle linee guida proposte.

La fattoria di 1.500 acri di Hanagan, che coltiva meloni e ortaggi nella zona di Rocky Ford in Colorado, è stata duramente colpita quando una fattoria vicina è stata accusata di un'epidemia di listeria del 2011 che ha ucciso 25 persone. In risposta, Hanagan e altri agricoltori hanno adottato regole che speravano avrebbero ripristinato la reputazione della regione.

Le sue verdure ora vengono spedite con codici che ne consentono la tracciabilità e ogni inverno lui e altri agricoltori regionali frequentano corsi sulla sicurezza alimentare. La fattoria di Hanagan viene ispezionata due volte l'anno dallo stato, una delle ispezioni senza preavviso. Gli ispettori parlano individualmente con ciascun lavoratore e regolano il tipo di scarpe, vestiti e gioielli che possono indossare.

Hanagan stima che i regolamenti costino alle aziende agricole di medie dimensioni da $ 5.000 a $ 7.500 all'anno, il che include il costo del tempo per la formazione dei lavoratori e la frequenza delle lezioni. Ma, ha detto, vale ogni centesimo.

"Dobbiamo avere cibo sicuro, perché se fai ammalare un consumatore, hai finito", ha detto. Jensen Farms, l'azienda agricola del Colorado accusata dell'epidemia di listeria, ha dichiarato bancarotta a maggio.

La FDA raccoglierà commenti pubblici per 120 giorni prima di finalizzare le regole. Le grandi aziende agricole avrebbero 26 mesi per conformarsi alla maggior parte dei nuovi requisiti dopo la pubblicazione delle regole finali, le aziende più piccole avrebbero più tempo.


La FDA prevede di rinnovare le proposte sulle norme sulla sicurezza alimentare dopo il contraccolpo

Kelsey Gee

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti giovedì ha dichiarato che rinnoverà le nuove regole di sicurezza alimentare per frutta e verdura dopo che la sua prima proposta ha incontrato l'opposizione di gruppi di agricoltori e alcuni membri del Congresso.

La FDA ha affermato che apporterà significative revisioni alle regole, che fanno parte di quella che l'agenzia ha definito la più grande revisione in 70 anni della supervisione del governo sulla sicurezza alimentare. Le norme sui prodotti, richieste dalla legge sulla modernizzazione della sicurezza alimentare del 2011, mirano a ridurre al minimo il rischio di contaminazione di frutta e verdura cruda in azienda o durante la loro manipolazione da parte dei trasformatori.

La proposta iniziale dell'agenzia, pubblicata a gennaio, ha suscitato l'opposizione dei piccoli coltivatori, che sostenevano che le regole erano onerose, non riflettevano la scienza esistente e potevano far fallire alcuni di loro. Le grandi aziende agricole, nel frattempo, sostenevano che i requisiti fornissero troppe esenzioni per i coltivatori più piccoli. Secondo il conteggio della FDA, il 21% delle aziende ortofrutticole per le quali si applicano le regole costituisce quasi il 90% degli acri di produzione del paese.

Tra le regole pesantemente criticate dalle aziende agricole più piccole c'era l'obbligo per gli agricoltori di testare e trattare l'acqua che usano per coltivare una volta alla settimana per assicurarsi che sia priva di salmonella e altri batteri. I gruppi di agricoltori si sono lamentati del fatto che le regole si basano su standard federali che disciplinano l'acqua utilizzata nelle attività ricreative e non garantiscono la sicurezza delle fonti d'acqua.

A novembre, circa 75 membri del Congresso hanno scritto una lettera al commissario della FDA Margaret Hamburg sollecitando l'agenzia a pubblicare una seconda bozza delle regole. I legislatori hanno affermato di essere preoccupati che le regole "costringano alcuni produttori e trasformatori a chiudere le loro operazioni".


Shutterstock

Usa spesso il disinfettante per le mani quando sei al supermercato e lavati le mani quando torni a casa. La FDA afferma che è anche meglio pulire spesso le superfici durante la preparazione di un pasto, indipendentemente dal fatto che il cibo con cui stai lavorando sia crudo o meno. In questo modo non solo si eliminano i batteri, ma anche altri germi dall'esterno della casa che potrebbero essersi trovati all'interno.

Vuoi qualche consiglio specifico su come mantenere pulito il tuo spazio di cottura? Ecco i migliori 50 consigli per la pulizia della cucina in questo momento.


RURO presenta il kit RFID ColdTrack FreezerPro

Nuovo prodotto progettato per i laboratori specializzati nella raccolta e nella gestione di campioni congelati, ha affermato la società.

FREDERICK, Md. - RURO, uno sviluppatore o uno strumento per la produttività della ricerca, offre ora il suo FreezerPro ColdTrack RFID Kit, una soluzione RFID completamente integrata per laboratori di qualsiasi dimensione specializzati nella raccolta e nella gestione di campioni congelati, riferisce l'azienda.

Il kit RFID FreezerPro ColdTrack è progettato per tracciare elettronicamente grandi raccolte di campioni conservati a temperature ultra basse in biobanche e biodepositi. Il kit è composto dal software FreezerPro di RURO, fiale ColdTrack con tag RFID e un BoxMapper, uno scanner alimentato tramite USB che fornisce una rapida mappatura dei campioni alle righe e alle colonne in una scatola del congelatore.

Il BoxMapper è in grado di mappare l'intero contenuto di un congelatore di dimensioni standard in meno di un secondo ed è insensibile al gelo e al ghiaccio, tranne nei casi di estremo accumulo di ghiaccio. Poiché la scansione è rapida, l'integrità viene mantenuta perché il riscaldamento del campione è ridotto al minimo.


La FDA propone nuove regole radicali sulla sicurezza alimentare per prevenire la contaminazione

La Food and Drug Administration ha proposto venerdì due regole radicali volte a prevenire la contaminazione dei prodotti e degli alimenti trasformati, che negli ultimi anni ha fatto ammalare decine di migliaia di americani ogni anno.

Le regole proposte rappresentano un cambiamento epocale nel modo in cui l'agenzia controlla il cibo, un processo che attualmente prevede l'intervento dopo che è stata identificata la contaminazione degli alimenti. È un passo tanto atteso verso la codificazione della legge sulla sicurezza alimentare approvata dal Congresso due anni fa. Le modifiche includono requisiti per una migliore tenuta dei registri e piani di emergenza per la gestione dei focolai fino a misure che impedirebbero in primo luogo la diffusione di contaminanti. Mentre i produttori di alimenti avrebbero la libertà di determinare come applicare le regole, gli agricoltori dovrebbero garantire che l'acqua utilizzata per l'irrigazione soddisfi determinati standard e i trasformatori di alimenti dovrebbero trovare modi per impedire che gli alimenti freschi che possono contenere batteri entrino in contatto con gli alimenti che è stato cotto.

Nuove misure di sicurezza potrebbero includere la richiesta che i lavoratori agricoli si lavino le mani, l'installazione di servizi igienici portatili nei campi e la garanzia che gli alimenti vengano cotti a temperature sufficientemente elevate da uccidere i batteri.

Non era chiaro se i consumatori alla fine sosterranno parte delle spese delle nuove regole, ma l'agenzia ha stimato che le proposte costeranno ai produttori alimentari decine di migliaia di dollari l'anno.

Una grande domanda da risolvere è se il Congresso approverà i soldi necessari per sostenere la supervisione. Il presidente Barack Obama ha richiesto 220 milioni di dollari nel suo budget 2013, ma Margaret Hamburg, commissario della FDA, ha affermato che "le risorse rimangono una preoccupazione costante".

Tuttavia, i funzionari dell'agenzia erano ottimisti sul fatto che le nuove regole avrebbero protetto meglio i consumatori.

"Queste nuove regole stabiliscono davvero il quadro di base per un approccio moderno e scientifico alla sicurezza alimentare e ci spostano da una strategia di reazione ai problemi a una strategia per prevenire i problemi", Michael R. Taylor, vice commissario per gli alimenti e veterinario medicina, ha detto in un'intervista. La Food and Drug Administration è responsabile della sicurezza di circa l'80 per cento del cibo consumato dagli americani. Il resto spetta al Dipartimento dell'Agricoltura, che è responsabile della carne, del pollame e di alcune uova.

Un americano su sei si ammala ogni anno per aver mangiato cibo contaminato, il governo stima che la maggior parte di loro guarisca senza preoccupazioni, ma circa 130.000 vengono ricoverati in ospedale e 3.000 muoiono. L'agenzia ha stimato che le nuove regole potrebbero prevenire circa 1,75 milioni di malattie ogni anno.

Il Congresso ha approvato la legge sulla modernizzazione della sicurezza alimentare nel 2010 dopo che un'ondata di incidenti che coinvolgono uova contaminate, burro di arachidi e spinaci ha fatto ammalare migliaia di persone e ha portato i principali produttori di alimenti a unirsi ai difensori dei consumatori nel chiedere una maggiore supervisione del governo.

Ma l'amministrazione Obama ha impiegato due anni per far passare le regole all'agenzia di regolamentazione, suscitando lamentele secondo cui la Casa Bianca era più preoccupata di proteggersi dalle critiche repubblicane che di sicurezza pubblica.

Taylor ha affermato che il ritardo è dovuto all'ampia varietà di alimenti e alla complessità del sistema alimentare. "Tutto ciò che è importante e complicato richiederà sempre più tempo di quanto vorresti", ha detto.

La prima regola richiederebbe ai produttori di alimenti trasformati venduti negli Stati Uniti di trovare modi per ridurre il rischio di contaminazione. Alle aziende alimentari sarebbe richiesto di avere un piano per correggere i problemi e per tenere registri che gli ispettori governativi potrebbero verificare.

Un esempio potrebbe essere quello di richiedere la tostatura delle arachidi crude a una temperatura garantita per uccidere la salmonella, che è stato un problema nei burri di noci negli ultimi anni. Le noci tostate dovrebbero quindi essere tenute separate dalle noci crude per ridurre ulteriormente il rischio di contaminazione, ha affermato Sandra B. Eskin, direttrice della campagna per alimenti sicuri presso il Pew Charitable Trusts.

"Questa è un'ottima notizia per i consumatori", ha affermato Eskin. "Apprezziamo l'azione dell'amministrazione, che dimostra il suo forte impegno nel rendere il nostro cibo più sicuro".

La seconda regola si applicherebbe alla raccolta e alla produzione di frutta e verdura nel tentativo di combattere la contaminazione batterica come E. coli, che si trasmette attraverso le feci. Riguarderebbe ciò che i sostenitori chiamano le "quattro W" - acqua, rifiuti, lavoratori e fauna selvatica.

Gli agricoltori stabilirebbero standard separati per garantire la purezza dell'acqua che tocca, ad esempio, le foglie di lattuga e l'acqua utilizzata per irrigare il suolo, che raggiunge le piante solo attraverso le loro radici.

Una fattoria o uno stabilimento in cui vengono confezionate le verdure potrebbe, ad esempio, aggiungere servizi igienici per garantire che i lavoratori non urinino nei campi e affiggere cartelli simili a quelli dei ristoranti che ricordano ai dipendenti di lavarsi le mani.

L'industria alimentare ha applaudito cautamente le proposte, con la maggior parte delle aziende e dei gruppi industriali che hanno notato che le avrebbero esaminate attentamente e avrebbero formulato commenti se necessario nelle prossime settimane.

"I consumatori si aspettano che l'industria e il governo collaborino per fornire agli americani e ai consumatori di tutto il mondo i prodotti più sicuri possibili", ha affermato la Grocery Manufacturers Association in una nota. Il gruppo ha aggiunto che la legge sulla sicurezza alimentare e la sua attuazione "possono fungere da modello per ciò che può essere ottenuto quando i settori privato e pubblico lavorano insieme per raggiungere un obiettivo comune".

L'associazione ha osservato che il governo dovrebbe emanare più di 50 regolamenti per dare piena attuazione alla nuova legge.

Le imprese che devono adeguarsi alle proposte possono affrontare nuovi costi, ma quanto resta da vedere. Amburgo ha affermato che le misure potrebbero far risparmiare denaro alle imprese a lungo termine e che in molti casi prendono già tali precauzioni volontariamente.

L'agenzia ha stimato che sarebbe costato alle grandi aziende agricole fino a $ 30.000 all'anno per conformarsi alle nuove regole e all'industria alimentare nel suo insieme fino a $ 475 milioni all'anno. Ha detto che finanzierà i regolamenti in parte dai risparmi all'interno del suo budget e dalle tasse per cose come le nuove ispezioni, che il Congresso ha autorizzato.

In una teleconferenza con i giornalisti, Taylor, il vice commissario, ha affermato che alcuni alimenti richiederebbero più attenzione di altri. Frutta e verdura destinate alle operazioni di inscatolamento, ad esempio, potrebbero essere soggette a linee guida meno rigorose perché vengono lavorate utilizzando il calore che ucciderebbe i batteri, a differenza dei prodotti destinati al consumo crudo. Le verdure che hanno maggiori probabilità di essere consumate cotte, come patate e carciofi, sarebbero esenti dalle regole, ha affermato Taylor.

"Ci è stato ordinato dal Congresso di stabilire standard pratici basati sul rischio e pensiamo che questo approccio abbia come obiettivo ciò che sarà significativo dal punto di vista della salute pubblica", ha affermato. "Se otteniamo prove contrarie, faremo degli aggiustamenti. ."

Sebbene tali precauzioni possano sembrare ovvie e alcuni produttori e produttori di alimenti potrebbero già adottarle, non vi è stato alcun obbligo legale che considerino di farlo.

"Non rinunceremo a tutti i rischi di contaminazione, ma questi passaggi ci faranno riflettere di più su cosa possiamo fare per ridurlo", ha detto Taylor.

Dopo un periodo di 120 giorni per il commento pubblico, l'agenzia completerà le regole.

Altre norme sono in sospeso, inclusa una che coprirebbe le responsabilità degli importatori per la sicurezza dei prodotti alimentari coltivati ​​o fabbricati all'estero. Circa il 15% del cibo consumato dagli americani - e una percentuale ancora più alta dei prodotti - viene importato.


La FDA rilascia nuove importanti proposte sulla sicurezza alimentare

Le parti interessate dovrebbero familiarizzare con le regole proposte per la lavorazione e la manipolazione sicura degli alimenti e i commenti sulla sicurezza dei prodotti in azienda alla FDA sono dovuti entro il 16 maggio.

Il 4 gennaio, secondo anniversario dell'entrata in vigore del Food Safety Modernization Act (FSMA), la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha annunciato l'imminente pubblicazione di proposte di norme che stabiliscono due dei principali elementi del sistema modernizzato di controllo della sicurezza alimentare contemplato dal FSMA.[1] La prima regola, "Current Good Manufacturing Practice and Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls for Human Food" (Regola del controllo preventivo), imporrebbe l'adozione, l'implementazione e la documentazione continua del funzionamento di un sistema di sicurezza alimentare preventivo basato sulla scienza per la maggior parte delle operazioni di elaborazione, movimentazione e stoccaggio.[2] La seconda regola, "Standard per la coltivazione, la raccolta, l'imballaggio e la conservazione dei prodotti destinati al consumo umano" (Regola sui prodotti), si concentrerebbe sulla sicurezza dei prodotti e imporrebbe l'adozione in azienda di varie misure di prevenzione dei rischi da parte di coltivatori, aziende agricole, e strutture di tipo misto.[3]

La FDA prevede la pubblicazione ufficiale delle regole proposte nell'edizione del 16 gennaio 2013, del Registro federale. È possibile inviare commenti sul record ufficiale associato alle regole per un periodo di 120 giorni fino al 16 maggio 2013.

Tutte le parti interessate dovrebbero prendere in considerazione la partecipazione attiva al processo di regolamentazione poiché la FDA è tenuta a valutare attentamente tutti i contributi pubblici prima di emettere qualsiasi regolamento finale. Va inoltre notato che, anche dopo che tali regole saranno state finalizzate, la FDA prevede un periodo di introduzione graduale che richiederà diversi anni per essere completato. Allo stesso tempo, tuttavia, le industrie alimentari e agricole dovrebbero anche riconoscere che queste regole proposte e altre proposte complementari su questioni come la verifica dei fornitori esteri, che dovrebbero essere rilasciate dalla FDA a breve, includono ampie discussioni su ciò che la FDA ora considera sicurezza alimentare misure di controllo realizzabili ed efficaci. In quanto tali, questi documenti avranno inevitabilmente un impatto immediato sull'ambiente commerciale, legale e normativo in cui operano attualmente tutte le attività alimentari e legate al cibo.

Attraverso l'emanazione della FSMA, il Congresso ha ordinato alla FDA di emanare regolamenti e adottare varie misure aggiuntive volte a migliorare la sicurezza alimentare, riducendo così al minimo il rischio di malattie di origine alimentare per il consumatore americano. In termini generali, l'FSMA sposta l'attenzione sia dell'autorità di regolamentazione che di quella regolamentata verso la prevenzione, anziché la reazione, ai problemi di sicurezza alimentare. La FDA, sempre in termini ampi, risponde al mandato proponendo l'istituzione di un sistema che, nella misura più ampia possibile, garantisca che qualsiasi alimento giunto al consumatore sia stato adeguatamente filtrato attraverso tale sistema preventivo.

Una discussione più dettagliata della regola del controllo preventivo è disponibile qui. In generale, la norma richiederebbe a tutte le "strutture" che producono, trasformano, confezionano o conservano il cibo umano di progettare e implementare efficaci sistemi di sicurezza alimentare preventiva. Vengono proposte varie esenzioni da questa categoria estremamente ampia di imprese interessate, comprese quelle che ospitano alcune piccole imprese e altri tipi di operazioni. Anche le attività agricole tradizionali non sono direttamente coperte dalla proposta. Per le operazioni coperte, la norma proposta generalmente riconosce la necessità di flessibilità in quanto tenta di catturare un'enorme gamma di prodotti, processi e metodi di stoccaggio e distribuzione all'interno del suo ambito. Allo stesso tempo, tuttavia, specifica anche un ampio elenco di elementi, come la verifica del fornitore, l'istituzione di un piano di richiamo, i controlli sugli allergeni, l'igiene e molti altri componenti di ciò che si presume dovrebbe essere incluso in tali piani di sicurezza alimentare.

Una discussione più ampia della Regola di produzione è disponibile qui. Sebbene i dettagli della norma proposta siano ovviamente di grande interesse per i coltivatori e i gestori di frutta e verdura, dovrebbero anche essere letti nel contesto sia della Regola di controllo preventivo che degli sforzi complessivi della FDA per implementare l'FSMA. La FDA propone uno schema alternativo per affrontare i problemi associati a quei prodotti alimentari che vengono generalmente trasmessi dall'azienda agricola direttamente al consumatore senza essere catturati da alcun piano preventivo di sicurezza alimentare (ad esempio, da ulteriori lavorazioni commerciali che riducono adeguatamente la presenza di microrganismi di salute pubblica preoccupazione). In queste circostanze, la FDA sposta l'attenzione sulle misure di controllo obbligatorie in azienda. In tal modo, propone l'istituzione di una serie di standard generalmente associati alla mitigazione del rischio posto da contaminanti microbiologici che coinvolgono (1) acqua agricola (2) suolo biologico (3) salute e igiene (4) animali nell'area di coltivazione e (5) attrezzature, strumenti ed edifici.

Morgan Lewis fornirà ulteriori informazioni e analisi dell'iniziativa FSMA e dei suoi impatti attuali e futuri nelle prossime settimane. In caso di domande o per ulteriori informazioni sulle questioni discusse in questo LawFlash, contattare uno dei seguenti avvocati di Morgan Lewis:


La FDA si prepara ad emanare una nuova legge sulla sicurezza alimentare

La Food and Drug Administration si sta preparando a mettere in atto le disposizioni del nuovo disegno di legge sulla sicurezza alimentare che è stato approvato dal Congresso negli ultimi giorni del 2010 e dovrebbe essere convertito in legge martedì.

La FDA sta già lavorando per scrivere i regolamenti necessari per emanare il disegno di legge, ha detto lunedì il commissario Margaret Hamburg.

"Oggi, un americano su sei si ammala di malattie di origine alimentare ogni anno con 128.000 persone che finiscono in ospedale e 3.000 persone muoiono ogni anno", ha detto ai giornalisti il ​​segretario alla salute e ai servizi umani Kathleen Sebelius.

Il Congresso dovrà stanziare ulteriori 1,4 miliardi di dollari in cinque anni affinché la FDA possa attuare pienamente il disegno di legge, ha affermato la signora Hamburg, ma ci sono anche molti miglioramenti nel modo in cui la FDA sovrintende alla sicurezza alimentare che può essere apportata nel frattempo.

"C'è molto che possiamo fare in modo rapido e significativo", ha detto la signora Hamburg. La FDA sta già elaborando i nuovi standard di sicurezza per frutta e verdura richiesti dalla legge, ha affermato.


La FDA propone nuove e radicali regole di sicurezza alimentare

1 di 2 FILE - Questa foto del file del 28 settembre 2011 mostra il cartello che conduce alle fattorie Jensen vicino a Holly, Colo. Venerdì la Food and Drug Administration statunitense ha proposto le regole di sicurezza alimentare più radicali degli ultimi decenni, richiedendo agli agricoltori e alle aziende alimentari di essere più vigili sulla scia di epidemie mortali in arachidi, melone e verdure a foglia verde. (Foto AP/Ed Andrieski, File) Ed Andrieski/STF Mostra di più Mostra di meno

2 di 2 FILE - Questa foto del file del 28 settembre 2011 mostra i meloni che marciscono nel caldo pomeridiano su un campo nelle fattorie di Jensen vicino a Holly, nel Colorado. La Food and Drug Administration degli Stati Uniti venerdì ha proposto le regole di sicurezza alimentare più radicali degli ultimi decenni, richiedendo agli agricoltori e alle aziende alimentari di essere più vigili sulla scia di epidemie mortali nelle arachidi, nel melone e nelle verdure a foglia verde. (Foto AP/Ed Andrieski, File) Ed Andrieski/STF Mostra di più Mostra di meno

WASHINGTON - La Food and Drug Administration ha proposto venerdì le regole di sicurezza alimentare più radicali degli ultimi decenni, richiedendo agli agricoltori e alle aziende alimentari di essere più vigili sulla scia di epidemie mortali nelle arachidi, nel melone e nelle verdure a foglia verde.

Le normative attese da tempo mirano a ridurre i circa 3.000 decessi all'anno per malattie di origine alimentare.

Solo dalla scorsa estate, secondo i Centers for Disease Control, focolai di listeria nel formaggio e salmonella nel burro di arachidi, mango e melone sono stati collegati a più di 400 malattie e fino a sette decessi.

Il numero effettivo dei malati è probabilmente molto più alto.

Le regole proposte dalla FDA richiederebbero agli agricoltori di prendere nuove precauzioni contro la contaminazione, tra cui assicurarsi che le mani dei lavoratori siano lavate, l'acqua di irrigazione sia pulita e che gli animali stiano fuori dai campi.

I produttori di alimenti dovranno presentare piani di sicurezza alimentare al governo per dimostrare che stanno mantenendo pulite le loro operazioni.

Molte aziende alimentari e agricoltori responsabili stanno già seguendo i passaggi che la FDA ora richiederebbe loro di intraprendere.

Ma i funzionari affermano che i requisiti avrebbero potuto salvare vite e prevenire malattie in molti dei focolai su larga scala che hanno colpito il paese negli ultimi anni.

In un focolaio di listeria nel 2011 nel melone che ha causato 33 vittime, ad esempio, gli ispettori della FDA hanno trovato pozze di acqua sporca sul pavimento e vecchie attrezzature per la lavorazione sporche a Jensen Farms in Colorado, dove venivano coltivati ​​i meloni.

In a peanut butter outbreak this year linked to 42 salmonella illnesses, inspectors found samples of salmonella throughout Sunland Inc.'s peanut processing plant in New Mexico and multiple obvious safety problems, such as birds flying over uncovered trailers of peanuts and employees not washing their hands.

Under the new rules, companies would have to lay out plans for preventing those sorts of problems, monitor their own progress on those safety efforts and explain to the FDA how they would correct them.

"The rules go very directly to preventing the types of outbreaks we have seen," said Michael Taylor, FDA's deputy commissioner for foods.

The FDA estimates the new rules could prevent almost 2 million illnesses annually, but it could be several years before the rules are actually preventing outbreaks.


Guarda il video: LA SICUREZZA ALIMENTARE (Giugno 2022).